Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Sessulogia (888888)

on . Postato in Sessualità | Letto 21 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Andrea, 36 anni

Donna di 36 anni, vergine, estrema paura del sesso, situazione che ha portato ad annullare il nostro matrimonio, dopo sette mesi di inutili tentativi di qualsiasi tipo di approccio da parte mia. Mi sono state rinfacciate le mie (felici) esperienze sessuali con le ragazze precedenti.
La domanda é la seguente: un profondo odio verso il padre maturato e cresciuto dai quindici anni in poi (per ragioni a me sconosciute) e di conseguenza un attaccamento morboso verso la madre (anche lei pervasa da un profondo odio verso il marito e sempre presente nelle esperienze di vita più importanti di mia moglie) possono essere state le cause di questa estrema paura del sesso da parte di mia moglie? Inoltre vorrei capire la molla di certe sue frasi così offensive nei miei riguardi, in intimità, in particolare l'equiparare la dimensione del mio membro a quello di quei poveretti accatastatie perseguitati nei lager nazisti.Solo un vostro commento spassionato...Con la morte nel cuore, Grazie .

Caro Andrea, direi proprio di si, che questa alleanza con la madre contro il padre e la conseguente estrema svalutazione del maschile possano essere alla base del rifiuto della sessualità per questa donna, così come del bisogno di offendere lei nei suoi aspetti più strettamente maschili. Chiaramente un rifiuto così profondo a livello sessuale è allo stesso tempo una difficoltà estrema ad accettare il rapporto col maschile, è un’incapacità ad entrare in confidenza con l’altro da sé, un’impossibilità a viversi in situazioni di intimità e condivisione.
Insomma, alla base c’è la relazione, o meglio il rifiuto della relazione….probabilmente vissuta come un tradimento nei confronti della madre e del femminile in genere. Insomma, una situazione dal punto di vista psicologico parecchio ingarbugliata.Mi rendo conto del suo dispiacere e delle sofferenze che questa situazione possa averle causato, ma ritengo che l’annullamento di questo matrimonio sia stata per lei, Andrea, l’unica strada percorribile in una situazione così compromessa (per non dire patologica). Evidentemente questa donna avrebbe bisogno di cure, ma a volte chi più ne ha bisogno meno lo riconosce.

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ansia, depressione, paura (151…

klava, 20     Salve, mi chiamo Claudia, sono una studentessa universitaria. Ultimamente sto rivivendo un circolo vizioso dato (credo) dall'ansia ...

Decisione scolastica (15164313…

Simo, 45     Mio figlio fa la 5^ elem. Ora deve scegliere le medie dove farle. ...

Psicoterapia e problemi (15164…

Luna, 39     Si può continuare una psicoterapia pur se si è innamorati dal primo mese del proprio terapeuta? ...

Area Professionale

L'infanzia abusata, pedofilia …

La fenomenologia degli abusi e dei danni all’infanzia (child abuse) interessa molteplici aspetti psicologici, emozionali e relazionali che compongono il quadro ...

Sistema Tessera Sanitaria

L’articolo 1 del DM 01.09.2016 ha previsto che anche gli psicologi iscritti all’Albo, secondo quanto stabilito dalla Legge 56/1989, dovranno effettuare la trasm...

Salute e sicurezza negli Studi…

  A fare chiarezza sugli adempimenti e sugli obblighi in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro negli studi professionali, è intervenuta già...

Le parole della Psicologia

Catarsi

Catarsi è un termine greco che deriva da kathàiro, "io pulisco, purifico", quindi significa “purificazione, liberazione, espiazione, redenzione”. Per i pitagor...

Dejà vu - Dejà vecu

Da due secoli, il fenomeno del "déjà-vu" affascina il mondo della scienza ed è stato oggetto di numerose interpretazioni, dalle più strampalate, che gli attribu...

Aprassia

L'aprassia (dal greco "a" prefisso di negazione e "praxía", cioe' fare, quindi incapacità di fare) è un deficit primitivo dell’attivi...

News Letters