Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Sessuologia ( 015519)

on . Postato in Sessualità | Letto 6 volte

Manuela, 27 anni

Buongiorno, convivo da 6 mesi con un uomo di 31 anni dopo un fidanzamento di 8 mesi. Ci siamo amati subito. Io ho un problema direi molto grave perchè ho un rifiuto per tutte le sostanze gelatinose di qualsiasi genere e questo influisce molto ovviamente sui rapporti orali nei suoi confronti. Questo fatto lo sta facendo chiudere in se stesso ed invece di aiutarmi a superare la cosa se ne sta lì impassibile aspettando che le cose cambino. Dal canto mio ho sempre bisogno di stimoli, di allegria e di sentirmi felice per superare questa cosa mentre lui dice che dovrebbe venirmi naturale e che se non è così significa che rifiuto lui. Non so cosa fare, non ha capito che ho bisogno di imput e di sentirmi desiderata all'ennesima potenza per lottare in questa cosa contro me stessa, tenendo conto che praticamente sono la prima donna con cui è stato veramente perchè quella con cui è stato prima per 9 anni non gli aveva mai permesso di non usare il preservativo e per questo lo riempiva di "orale". Mi sento frustrata e credo che di questo passo la storia finirà molto presto. Perchè non riesce ad accettare che ho un problema che riuscirei a risolvere solo con lui ?... pensa che stando così freddo ed incazzato le cose migliorino? ed invece più fa così e più io mi raffreddo... ho paura di non riuscire a gestire la situazione.. Grazie.

Cara Manuela un compromesso per uscire da questa fase di stallo potrebbe essere quello di usare la stimolazione orale nelle prime fasi del rapporto e raggiungere l'orgasmo continuando con la stimolazione manuale, infracosce o con la penetrazione. In questo modo eviti di venire a contatto diretto con il liquido seminale e il tuo partner non verrà privato della stimolazione da lui preferita. Qual'ora lo desiderassi puoi risolvere la fobia specifica verso le sostanze gelatinose con la terapia cognitivo comportamentale. Auguri


 

( risponde la dott.ssa Maria Assunta Consalvi)

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

manie e compulsioni (151195457…

Carolina, 50     Buongiorno, mio marito soffre di depressione per cui prende già dei farmaci ma soffre secondo me anche di ossessioni. ...

Aiuto consiglio (1512841413383…

Francesco, 30     Salve. Non questa estate appena passata ma la scorsa sono stato ricoverato in psichiatria con la forza senza il mio consenso. ...

Ansia e derealizzazione (1511…

LukasV, 25     Salve, sto passando un periodo difficile in cui c'è di mezzo una sentenza (tra pochi giorni) per il futuro dell'affidamento di mio...

Area Professionale

Sinergie tra avvocato e psicol…

In molte dispute legali il Giudice nomina un perito esperto della materia (CTU - consulente tecnico d'ufficio), delegato dal Tribunale ad esamniare il caso e a ...

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

Le parole della Psicologia

Psicoterapia

La psicoterapia è una forma d’intervento terapeutico nei confronti di disturbi emotivi, comportamentali, ecc., condotto con tecniche psicologiche. La Psicote...

Complesso di Edipo

Il nome deriva dalla leggenda di Edipo, re di Tebe, che, inconsapevolmente, uccide il padre Laio e sposa la madre Giocasta. Nella teoria psicoanalitica, indica...

Introiezione

Introiezione è un termine di origine psicoanalitica, con il quale si intende quel processo inconscio, per cui l’Io incamera e fa proprie le rappresentazioni men...

News Letters