Pubblicità

Sessuologia (078659)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 40 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Francesca, 33 anni

Sono sposata dal 1998 ed ho due bimbi di tre annni il primo e di otto mesi il secondo. Ho avuto difficoltà a rimanere incinta del primo e mi sono affidata alle cure del mio ginecologo che è riuscito a risolvere il problema. Del secondo ho avuto risultato immediato. La cosa che mi affligge è un'altra.
Sin dai primi mesi del 1999 alla mia accentuata facilità ad eccitarmi ed a raggiungere l'orgasmo, si è sostituita una totale assenza di desiderio ed una totale indifferenza alla stimolazione ed eccitazione sessuale.
Questo ovviamente escludo assolutamente che sia imputabile a mio marito che amo e con il quale non ho problemi ma e come se qualcuno avesse pigiato un bottone ed avesse scollegato i miei centri del piacere. Se prima mi bastava una semplice carezza al seno per trascinarmi nell'eccitazione totale, ora non avverto più nulla. Se prima raggiungevo l'orgasmo anche più volte durante un rapporto, oggi con notevole sacrificio mi riesce più o meno ogni due mesi.
Vi prego affinchè ciò non pregiudichi anche il rapporto con mio marito indicatemi un rimendio.
Nel ringraziarVi anticipatamente Vi saluto cordialmente.

Può accadere dopo la gravidanza che vi sia una modificazione del comportamento e della risposta sessuale.
Mi dice di non aver problemi con suo marito e di attibuire il disturbo a sè stessa, allora dovrebbe forse riflettere su uno o più eventi scatenanti che hanno fatto sparire il suo desiderio e la sua conseguente capacità di eccitarsi.
Oltre a parlarne con il suo ginecologo, potrebbe anche essere utile rivolgersi ad uno psico - sessuologo. Buona fortuna.

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store
0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Senso di colpa di per aver det…

Delia, 36     Mio figlio di tre anni e mezzo, sta avendo difficoltà ad ambientarsi alla scuola materna. ...

Come non riesco a vivere (1541…

Giulietta, 21     Salve.. Mi chiamo Giulia, ho 21 anni e penso di avere dei seri problemi con l'ansia e le relazioni. ...

Compagno con attacchi di rabbi…

Chiara, 41     Sono Chiara ho 41 anni e sono incinta del mio primo figlio al quinto mese, ho sposato il mio compagno un mese fa, stiamo insieme d...

Area Professionale

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Le parole della Psicologia

Oggetto

“Lo sviluppo delle relazioni oggettuali è un processo mediante il quale la dipendenza infantile dall’oggetto cede a poco a poco il passo ad una dipendenza matur...

Complesso di Elettra

Secondo la definizione di Carl Gustav Jung il complesso di Elettra si definisce come il desiderio della bambina di possedere il pene, e della competizione con l...

Neuropsicologia

“L’importanza teorica della neuropsicologia sta nel fatto che essa permette di avvicinarsi maggiormente all’analisi della natura e delle struttura interna dei p...

News Letters

0
condivisioni