Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Sessuologia (101570)

on . Postato in Sessualità | Letto 9 volte

Magia86 20

Salve a tutti sono una ragazza di 20 anni e come tutti coloro che scrivono a questo sito ho un problema da risolvere, espongo: ho conosciuto mio marito (che ha gia' 2 bambine con una precedente relazione) nel gennaio del 2005 ed a maggio 05 sono rimasta incinta. Mi sono sposata a dicembre 05 (correre troppo e' vero), ma da quando sono rimasta incinta non provo piu' desiderio per mio marito e non mi sento attratta da nessun uomo (non ho mai tradito in vita mia). Dopo il parto (feb 06) del mio bimbo ho avuto problemi fisici dovuto ai punti di sutura interni ed esterni fino a sett 06. Speravo che i problemi incinta erano dovuti alla paura di perdere il bimbo visto che ho avuto minacce d'aborto nei primi 3 mesi e dopo il parto il problema sussisteva perchè dovuto al dolore dei punti. Ma invece di migliorare e' andato degenerando da sett. 06 (fine dei dolori fisici) a marzo 07 sono andata a letto con mio marito solo per un suo bisogno fisico. Soltanto una volta avevo il desiderio di farlo io (infatti addirittura ho raggiunto per la prima volta l'orgasmo interno) per il resto no. Concludo dicendo che il mio problema è soltanto iniziale una volta che inizio non ho problemi "durante" anche se mi sono chiusa un po' sessualmente. Potete dirmi cosa posso fare per superare il problema iniziale? Vi ringrazio infinitamente

Cara magia, non è semplice darti un consiglio per la fase dei preliminari, mi sembra di capire che il problema sia di desiderio visto che non hai disturbi relativi alla fase di eccitazione e dell'orgasmo,il problema sembra quindi essere legato a queste nuove situazioni che hai vissuto sia a livello fisico che emozionale (il matrimonio, un figlio, la vita di coppia), potrebbe trattarsi di un calo del desiderio fisiologico quindi, infatti gli ormoni della gravidanza e del post parto spesso inibiscono la libido, nei hai parlato con uno specialista? Se la cosa persistesse e creasse problemi al vostro rapporto è il caso di affrontare la cosa magari con una terapia sessuale che vi aiuterebbe ad affrontare in maniera congrua tutti questi cambiamenti. Buona fortuna

(risponde la dott.ssa Benedetta Mattei)

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Se è amore o amicizia con un r…

ALEXA1, 52     Salve sono Alexa ho 52 anni separata da 15, mi trovo ad affrontare una strana situazione da 9 mesi. ...

Bisogno di aiuto (15124250707…

Sarab, 19     Buonasera,ho 19 anni ed ho da poco iniziato l'università. ...

manie e compulsioni (151195457…

Carolina, 50     Buongiorno, mio marito soffre di depressione per cui prende già dei farmaci ma soffre secondo me anche di ossessioni. ...

Area Professionale

Sinergie tra avvocato e psicol…

In molte dispute legali il Giudice nomina un perito esperto della materia (CTU - consulente tecnico d'ufficio), delegato dal Tribunale ad esamniare il caso e a ...

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

Le parole della Psicologia

Confabulazioni

La confabulazione è un sintomo frequente in alcune malattie psichiatriche, dovuto alla falsificazione dei ricordi. Questa sintomatologia clinica è mostrata da ...

Patografia

Ricostruzione delle patologie psichiche di personaggi celebri fondate sulle informazioni biografiche e sull’esame delle loro opere. La patografia è l' “autob...

Ofidiofobia

L’ofidiofobia (dal greco ὄφις ophis "serpente" e φοβία phobia "paura") è la paura patologica dei serpenti. ...

News Letters