Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Sessuologia (107412)

on . Postato in Sessualità | Letto 8 volte

Laura 30

Salve, il mio è un problema che mi porto dietro da sempre e che ultimamente mi sta rovinando la vita. Non riesco ad avere penetrazione. il mio problema sembra avere un'origine sessuale a prima vista, ma in realta' io ho difficolta' anche ad introdurre un assorbente interno o a fare una visita ginecologica, anzi piu' che di difficolta' parlerei di impossibilita'. Mi consultai con una sessuologa che mi disse che probabilmente la mia era una fobia alla penetrazione, visto che soffrivo anche di malesseri se vedevo una scena di penetrazione, non solo di natura sessuale. Il mio rapporto con l'altro sesso sarebbe sereno se non fosse per questo problema, ho avuto rapporti di coppia e l'approccio sessuale era normale fino a quando non si arrivava al fatidico momento, allora la paura si impadroniva di me e non riuscivo ad andare oltre. Non riesco a capire cosa si celi dietro questa mia fobia: non ho subito abusi sessuali, non ho genitori bigotti in fatto di sesso, forse sono molto apprensivi, ma non capisco come questo possa influire... insomma non mi do spiegazioni plausibili. Il fatto è che ora questo problema sta condizionando la mia vita in maniera abnorme, non riesco ad avvicinarmi piu' ad un ragazzo perchè mi sento tremendamente inadeguata, sto iniziando a soffrire di depressione perchè ho paura di non risolvere piu' questo problema. Vorrei uscirne, perchè sento un enorme desiderio di amare, essere amata e avere una vita normale accanto ad un uomo da fare felice e formarmi una famiglia. Ce la potrò fare? La ringrazio.

Cara Laura, dal racconto descritto si evince che il problema è stato mal diagnosticato, infatti, la sessuologa che hai consultato non ha ben spiegato il problema esistente. Non si tratta di una fobia da penetrazione ( la dicitura probabilmente è già un ammissione di non conoscenza ) ma di "dispareunia" per la quale occorre indagare le motivazioni che hanno portato a questo fastidioso disturbo. Il consiglio che posso dare è di consultare uno psicoterapeuta sessuologo specializzato, iscritto alla società italiana di sessuologia che certifica l'avvenuto conseguimento della specializzazione, per non cadere in tuttologi di turno. Le tecniche per risolvere il problema descritto sono di tipo individuale e di coppia con ottimi risultati; necessita anche un approfondimento per quanto riguarda le problematiche psicologiche che ti hanno condotto ad evitare la figura maschile. Con serenità ed amore e trovando la persona che ti possa amare, il problema sopra descritto scomparirà e la famiglia desiderata potrà essere costituita.

(risponde il Dott. Sergio Puggelli)

Pubblicato in data 01/10/07

 

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Bisogno di aiuto (15124250707…

Sarab, 19     Buonasera,ho 19 anni ed ho da poco iniziato l'università. ...

manie e compulsioni (151195457…

Carolina, 50     Buongiorno, mio marito soffre di depressione per cui prende già dei farmaci ma soffre secondo me anche di ossessioni. ...

Aiuto consiglio (1512841413383…

Francesco, 30     Salve. Non questa estate appena passata ma la scorsa sono stato ricoverato in psichiatria con la forza senza il mio consenso. ...

Area Professionale

Sinergie tra avvocato e psicol…

In molte dispute legali il Giudice nomina un perito esperto della materia (CTU - consulente tecnico d'ufficio), delegato dal Tribunale ad esamniare il caso e a ...

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

Le parole della Psicologia

Binge Eating Disorder

Non si conosce ancora la causa esatta del BED (binge Eating Disorder), anche perché è una patologia da poco individuata e studiata come categoria a sé stante (s...

Androfobia

L’androfobia rientra nella grande categoria delle fobie e viene definita come paura degli uomini. Nelle femmine questa paura tende a determinare un’...

Empatia

Il termine empatia si riferisce alla capacità di una persona di partecipare ai sentimenti di un'altra, nel “mettersi nei panni dell’altro”, entrando in sintonia...

News Letters