Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Sessuologia (110646)

on . Postato in Sessualità | Letto 5 volte

Rosanna 30

Salve dottore, le scrivo per cercare di far luce sul problema che ho con il mio compagno, praticamente lui pratica raramente (diciamo che capita un paio di volte all'anno) il sesso orale con me. Io ho cercato di parlargliene, di capire se c'è un problema e qual'è, ma lui mi risponde andando su tutte le furie e definendomi paranoica e ingrata. Io cerco di fargli capire che comunque qualcosa di reale c'è, cerco di farlo concentrare sulla reale carenza di quest'atto che per me (forse sbaglio) è importante, ma lui continua ad aggredirmi. Ora io lo so che ci sono altre cose più importanti in un rapporto, ma per me questo è motivo di frustrazione (mi chiedo in continuazione se ho qualcosa che non va, mi sento indesiderabile ecc..). Quindi la prego mi dica sono veramente io ad essere paranoica e assurda o il mio desiderio può considerarsi lecito e se si come mi devo comportare considerato che lui reagisce così? Le premetto che io al contrario di lui credo di essere sempre molto aperta e attenta riguardo a quelli che possono essere i suoi bisogni dal punto di vista sessuale (insomma non gli faccio mancare niente per dirlo in parole povere). La prego mi risponda perchè io davvero non so più cosa fare. Grazie.

Probabilmente è proprio una questione di gusti sessuali del tuo partner. Potrebbe essere un senso di "disgusto"o una paura connessa a qualcos'altro, comunque sia è giusto accettare le sue preferenze: credo che possiate trovare una buona intesa sessuale preferendo altre pratiche che trovano il consenso di entrambi. Il fatto che tu stia concentrando la tua attenzione esclusivamente su questo potrebbe indicare che magari avverti qualche altra problematica di cui non hai parlato in questa sede o di cui non ti rendi conto consciamente. Un abbraccio.

(risponde la Dott.ssa Maristella Copia)

Pubblicato in data 09/11/07

 

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

ansia (1510264195644)

Vanessa, 44     Ciao. Sono una donna single, innamorata dei viaggi. ...

Credo che al mio ragazzo inte…

Flavia, 23     Salve, sono una ragazza di 23 anni. Per cinque mesi sono stata con un ragazzo che ho lasciato nei giorni scorsi. ...

Depressione a causa di una rag…

Pasq, 25     Sono un ragazzo di 25 anni, 1 anno fa conobbi una ragazza, e subito abbiamo stretto amicizia e siamo diventati molto amici. ...

Area Professionale

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

La psicologia incontra l'arte …

Ancora una volta la psicologia scende fra la gente e si preoccupa del benessere e della bellezza. Ancora una volta gli psicologi dimostrano una grande capacità ...

Le parole della Psicologia

Nevrastenia

Termine introdotto dal medico statunitense Beard, nel 1884, per designare un quadro clinico, caratterizzato da stanchezza fisica e mentale, irritabilità, insonn...

Controtransfert

“L’idea che il controtransfert rappresenti una creazione congiunta dell’analista e dell’analizzando riflette un movimento verso una conc...

Emetofobia

Dal greco emein che significa "un atto o un'istanza di vomito" e fobia, ovvero "un esagerato solito inspiegabile e illogico timore di un particolare oggetto,&nb...

News Letters