Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Sessuologia (118313)

on . Postato in Sessualità | Letto 9 volte

Cristina 27

Gentili dottori, la mia richiesta è molto semplice, cercherò di essere breve ma esauriente. Il mio problema con i ragazzi consiste in questo. Non riesco ad esternare affetto o interesse nei confronti della persona che mi piace, anzi, quando qualcuno mi piace faccio di tutto per allontanarlo e se lui magari era un po' interessato a me, tanto meglio, provo ancora più soddisfazione. Mostrare la mia indipendenza e autosufficienza affettiva è l'unica cosa che mi faccia sentire forte, orgogliosa di me. Inutile dire che dopo, intendo dire dopo aver perso la persona che mi piaceva, sto malissimo ogni volta per mesi. Non so da cosa questo mi derivi, posso solo dirvi che in vita mia ho sempre pensato allo studio e al dovere, non mi sono mai esposta con i ragazzi e, per la mia timidezza, ho sempre subito rifiuti pur essendo molto carina. Forse per questa ragione, per una sorta di "vendetta" oggi mi comporto così, o forse per non deludere i miei genitori e mostrar loro che sono sempre e solo dedita al dovere, sebbene loro, pur esigenti, non mi abbiano mai chiesto di rinunciare agli affetti. Datemi voi una vostra opinione perché, pur volendolo, non riesco a modificare questo meccanismo. Vi ringrazio e saluto.

Cara Cristina, la richiesta sarà semplice, ma la risposta lo è sicuramente molto meno. Sarebbe importante infatti comprendere a pieno questo meccanismo, capire come si è generato e quando, ma soprattutto come si mantiene attivo adesso. Io non credo molto nell'auto-cura quindi ti invito subito ad una consulenza con uno psicologo in carne ed ossa, perchè tu possa affrontare con lui un percorso di scoperta e modificazione di questo tuo modo di fare che ti sta facendo soffrire.

(risponde la Dott.ssa Sara Ginanneschi)

 

Pubblicato in data 08/05/08

 

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

manie e compulsioni (151195457…

Carolina, 50     Buongiorno, mio marito soffre di depressione per cui prende già dei farmaci ma soffre secondo me anche di ossessioni. ...

Aiuto consiglio (1512841413383…

Francesco, 30     Salve. Non questa estate appena passata ma la scorsa sono stato ricoverato in psichiatria con la forza senza il mio consenso. ...

Ansia e derealizzazione (1511…

LukasV, 25     Salve, sto passando un periodo difficile in cui c'è di mezzo una sentenza (tra pochi giorni) per il futuro dell'affidamento di mio...

Area Professionale

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

La psicologia incontra l'arte …

Ancora una volta la psicologia scende fra la gente e si preoccupa del benessere e della bellezza. Ancora una volta gli psicologi dimostrano una grande capacità ...

Le parole della Psicologia

Controtransfert

“L’idea che il controtransfert rappresenti una creazione congiunta dell’analista e dell’analizzando riflette un movimento verso una conc...

Catarsi

Catarsi è un termine greco che deriva da kathàiro, "io pulisco, purifico", quindi significa “purificazione, liberazione, espiazione, redenzione”. Per i pitagor...

Bigoressia

Il termine trova la sua etimologia nell'inglese "big = grande” e nel latino "orex=appetito”, ad indicare la "fame di grossezza” Per bigoressia, vigoressia o an...

News Letters