Pubblicità

Sessuologia (122062)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 382 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Laura 26

Gentile dottore, mi chiamo Laura ed ho 26 anni. Da circa 3 mesi sto con un ragazzo di 34 anni meraviglioso conosciuto in una chat, che non mi fa mancare niente. Il problema è che è un internet-dipendente. Non passa giorno che non vada su internet a guardare siti vari, ma non passa giorno che non vada a guardare decine di filmini e foto porno. La cosa un po' mi infastidisce, anche perchè a livello sessuale non abbiamo problemi. Mi chiedo solo il perchè, e lo chiedo a Lei, se è il caso di parlare con lui di quello che ho scoperto. RingraziandoLa anticipatamente, Le porgo i miei più distinti saluti.

 Cara Laura, confrontarsi dialetticamente con la persona amata è la miglior medicina per risolvere i problemi che possono sorgere all'interno della coppia. Se il ragazzo è un abitudinario dei siti porno credo che ciò che sia da chiarire, o da rifletterci, sono le motivazioni che lo attragono. Credo che qualche problema psicologico sussista, poichè quando si è coppia e veramente l'amore impera, non necessita andare a trovare altre emozioni che sostituiscono la sessualità della coppia stabile. Consiglio di far riflettere il tuo ragazzo e di consultare uno psicologo psicoterapeuta per analizzare le attrazioni che possono incidere negativamente sulla coppia stessa. Auguri.

(risponde il Dott. Sergio Puggelli)

Pubblicato in data 17/07/08

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store
0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Eisoptrofobia

L'eisoptrofobia o spettrofobia (da non confondere con la paura degli spettri, phasmofobia) è la paura persistente, irrazionale e ingiustificata degli specchi, o...

Barbiturici

Con il termine Barbiturici si indica quella classe di farmaci anestetici, antiepilettici ed ipnotici, derivati dall’acido barbiturico (o malonilurea), che hanno...

Oggetto

“Lo sviluppo delle relazioni oggettuali è un processo mediante il quale la dipendenza infantile dall’oggetto cede a poco a poco il passo ad una dipendenza matur...

News Letters

0
condivisioni