Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Sessuologia (122245)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 17 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Anna 38

Sono una donna di 38 anni e sto assieme ad un uomo di 36 anni che tutti i giorni o si masturba 2 volte (quando va bene), o vuole avere rapporti. Mi chiedo se è normale o se ha qualche malattia, magari è un ninfomane; c'è anche da dire che sta uscendo da un problema di tossicodipendenza di oltre 15 anni. Spero di ricevere una vostra risposta, un cordiale saluto.

 Cara Anna, il numero di rapporti che una persona ha al giorno non è di solito indice di qualche disturbo, a meno che questo impulso non si manifesti in maniera compulsiva-ansiosa o aggressiva. Se è un piacere che il tuo uomo sente di voler soddisfare, senza ledere la tua volontà e dignità, questo non è considerabile un problema. Inoltre, va verificato se tale atteggiamento costituisce un cambiamento da un modo di comportarsi precedente e se ha inficiato in qualche modo la vita sociale, lavorativa o di altre aree importanti per la persona. Mi spiego meglio: se per masturbarsi non va a lavorare, o se ti usa violenza, o se "deve" farlo per sedare una forma d'ansia o superare un senso di astinenza della droga, allora sì, può essere un problema che ti consiglio di risolvere quanto prima, perchè i "tossici" sono inclini alla dipendenza (Addiction), qualunque tipo di dipendenza! Se sta uscendo da una tossicodipendenza tanto lunga e viene aiutato dal SerT o da una comunità, digli di parlare di questo problema con lo psicologo di riferimento e se sentite che non vi sono d'aiuto, rivolgetevi ad un privato, perchè purtroppo i servizi USL territoriali non possono occuparsi di tossicodipendenze (che sono competenza dei SerT). Secondo me potrebbe bastare uno psicologo con competenze di tipo sessuologico, senza necessariamente essere un sessuologo, meglio se con orientamento cognitivo-comportamentale se si tratta di una nuova dipendenza o di un comportamento a sfondo ansioso.

(risponde la Dott.ssa Sara Ginanneschi)

Pubblicato in data 22/07/08

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di dipendenza per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store
0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Non so più che fare (153056873…

Alessia, 16     Non so più che fare, passo ogni giorno come se fossi in una bolla dove solo io sono in grado di capirmi, non si più davvero dove ...

Ansia, paura agitazione a caus…

Linda, 20     Salve, sono linda ho da un anno paura del vento, quando è forte pensavo mi fosse passata ma a quanto pare non è cosi anche perché o...

Paura di stare soli (153061543…

Alice, 25     Buongiorno, tra qualche mese andrò a convivere con il mio ragazzo ma quando ci penso non riesco a stare tranquilla. ...

Area Professionale

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Le parole della Psicologia

Ailurofobia

La ailurofobia o elurofobia comp. di ailuro-, dal gr. áilouros ‘gatto’, e -fobia. è la paura irrazionale e persistente dei gatti. La persona che manifesta ques...

Bigoressia

Il termine trova la sua etimologia nell'inglese "big = grande” e nel latino "orex=appetito”, ad indicare la "fame di grossezza” Per bigoressia, vigoressia o an...

Folie à deux

La folie à deux è un disturbo psicotico condiviso, ossia una “follia simultanea in due persone”.  Essa è una psicosi reattiva che insorge in modo simultane...

News Letters

0
condivisioni