Pubblicità

Sessuologia (123579)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 32 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Mary 26

Salve,sono una ragazza di 26 anni e ho un partner da quasi un anno.Tutto è perfetto tra noi se non fosse per la nostra vita sessuale. Soffro di vaginismo inferiore e questo non mi permette di avere rapporti sessuali completi, il problema è che il mio partner si sente rifiutato, mi sforzo di fargli capire il contrario ma senza successo purtroppo. Il nostro rapporto è diventato frustrante ed io non so più cosa fare. Come spiegare ad un uomo il problema del vaginismo? Credo non abbia compreso a fondo il problema e concentra le sue attenzioni sul suo "sentirsi" rifiutato. Grazie per la risposta.

Cara Mary, innanzitutto dovresti preoccuparti di risolvere questo problema, visto che è trattato da molti psicologi (ti consiglio il mio orientamento, il cognitivo-comportamentale) e da molti psicologi di altri orientamenti con specializzazione anche in sessuologia o comunque consulenti in tale ambito. Nel rivolgerti a questo professionista dal vivo, dovresti coinvolgere anche il tuo partner e farti aiutare a superare il disturbo perchè, come vedrai, nel trattamento è imprescindibile la partecipazione del tuo ragazzo. Se non dovesse capire, beh preparati a dover vivere con una persona un po' troppo "autocentrata" su di sè e che è poco aperto a considerare in maniera più ampia e meno persecutoria le difficoltà delle persone che ha intorno, spero non sia il tuo caso! In bocca al lupo!

(risponde la Dott.ssa Sara Ginanneschi)

Pubblicato in data 07/08/08

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store
0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ansia ingestibile (15442947529…

Sofia, 17     E' da un anno che la mia vita non é più come era prima. a causa del tanto stress provocato probabilmente dalla scuola e dalla famig...

Disturbo alimentare (154418616…

Isa21,  20     Carissimo psiconline, saró breve e cercheró di spiegare come mi sento in maniera piú chiara possibile.Vivo all'estero per st...

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Psicodramma

Lo Psicodramma è la più antica terapia di gruppo.   Lo psichiatra Jacov Levi Moreno (1889-1974) in un suo lavoro giovanile (1911) e in un suo scritto sul...

Cyberbullismo

Il termine cyberbullismo, o bullismo on-line, indica una nuova forma di bullismo e di molestia che avviene tramite l’uso delle nuove tecnologie: e-mail, blog, c...

I gruppi Balint

I gruppi Balint iniziarono verso la fine degli anni ’40 quando fu chiesto a Michael e a Enid Balint di fornire ai medici generici una formazione psichiatrica pe...

News Letters

0
condivisioni