Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Sessuologia (158075)

on . Postato in Sessualità | Letto 13 volte


Giovanna , 33

 

Gentile Dottore,
sono una ragazza di 33 anni, da circa due sono fidanzata e convivo con un ragazzo di 5 anni più piccolo di me e lavoriamo anche nello stesso ambiente.
Da subito mi sono accorta di quanto a lui piacesse passare ore su internet sulle chat ed inventare una sorta di belloccio single e disponibile, senza però mai arrivare a tradirmi realmente e fisicamente. Ho scoperto anche altri tentativi su facebook da parte di altre donne con è stato prima di me.Dopo varie crisi per queste scoperte sembrava andasse meglio, ma ho di nuovo scoperto che si era creato un altro profilo. L'unica cosa per me preoccupante è che su questi siti lui cerca di avere sempre approcci sessuali fino a scambiarsi parole e frasi erotiche anche molto spinte, sia con ex amanti sia con sconosciute; inoltre ha le fotografie del suo organo genitale che mostra come trofeo e per attirare le attenzioni di donne di qualsiasi età e trans.
La nostra vita sessuale è nella norma, anche se io spesso mi lamento di essere trascurata da un ragazzo di 28 anni che dovrebbe avere molti più stimoli sessuali. All'inizio ho cercato di giustificarlo con l'età e la generazione diversa, ma adesso visto che non se ne riesce a parlare insieme, sono sempre più convinta che c'è qualcosa dentro di lui che deve essere chiarito pur essendo innamorato di me.
Grazie

Cara Giovanna,
dal racconto si evince che il tuo ragazzo non è abbastanza chiaro e confidente delle sue problematiche psicologiche poichè oltre a far uso di internet per confronti sessuali virtuali, non è stato abastanza sincero nell'interrompere questa forma di narcisismo sessuale.La cosa preocupante è che lui si soddisfa, attraverso una parafilia non altrimenti specificata che si può chiamare pictofilia,e non ha una vita sessuali aperta con te.
Consiglio di consultare uno psicoterapeuta sessuologo iscritto alla FISS che in coppia prima e singolarmente successivamente possa aiutarvi a risolvere il disturbo denunciato.
Auguri

 

(Risponde il Dott.Puggelli Sergio)

Pubblicato in data 01/03/2013

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

ansia (1510264195644)

Vanessa, 44     Ciao. Sono una donna single, innamorata dei viaggi. ...

Credo che al mio ragazzo inte…

Flavia, 23     Salve, sono una ragazza di 23 anni. Per cinque mesi sono stata con un ragazzo che ho lasciato nei giorni scorsi. ...

Depressione a causa di una rag…

Pasq, 25     Sono un ragazzo di 25 anni, 1 anno fa conobbi una ragazza, e subito abbiamo stretto amicizia e siamo diventati molto amici. ...

Area Professionale

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

La psicologia incontra l'arte …

Ancora una volta la psicologia scende fra la gente e si preoccupa del benessere e della bellezza. Ancora una volta gli psicologi dimostrano una grande capacità ...

Le parole della Psicologia

Bossing

Il bossing o job-bossing è definibile come una forma di mobbing "dall'alto" ossia attuato non da colleghi di lavoro (o compagni di scuola, di squadra s...

Aprassia

L'aprassia (dal greco "a" prefisso di negazione e "praxía", cioe' fare, quindi incapacità di fare) è un deficit primitivo dell’attivi...

Resistenza

“La resistenza è l’indice infallibile dell’esistenza del conflitto. Deve esserci una forza che tenta di esprimere qualcosa ed un’altra forza che si rifiuta di c...

News Letters