Pubblicità

Sessuologia (1663)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 34 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Federico, 21 anni

Salve sono un ragazzo di 21 anni e da poco ho avuto la mia prima esperienza sessuale, però devo dire che è stata molto problematica per diversi aspetti. Prima cosa, ok l'imbarazzo delle prime volte. Seconda cosa, lei non era la mia ragazza ma una mia amica molto intima. Terza cosa, non so come mai ma abbiamo provato a farlo tre volte e tutte e tre non siamo riusciti a portare a termine il rapporto! Mi spiego meglio, all'inizio nei preliminari, nonostante nè io nè lei magari ci fossimo lasciati andare proprio completamente, comunque raggiungevo una buona eccitazione ed erezione, poi al momento di iniziare il rapporto vero e proprio ecco il tragico flop. Dopo un po' di tentativi le cose sono un po' migliorate ma il problema rimaneva sempre, a un certo punto del rapporto in corso sento una perdita di erezione, il chè non è affatto piacevole e purtroppo da solo non riesco a spiegarmelo, in pratica mi cala l'eccitazione e mi sembra di non sentire più niente. Ho provato diverse marche di preservativi ma mentre lo facciamo me lo sento quasi insensibile, provo poco piacere e quindi non sentendo quasi niente mi si ammoscia purtroppo. Di conseguenza ho iniziato a dormire male la notte e a non essere più tranquillo, ripensando continuamente alla mia mancata virilità che mi ha fatto vergognare parecchio. Vorrei sapere se questa mia mancanza di stimoli al momento dell'atto è un problema mio, suo o di entrambi.
Per adesso abbiamo deciso di prenderci una pausa per capire il problema, per questo mi sono rivolto a voi. Vorrei sapere inoltre se la causa può essere il freno che sento in lei, che non riesce a lasciarsi andare complemtamente, oppure se anche io ho dei freni da qualche parte. Inoltre ho anche un altro problema, durante la masturbazione mi capita spesso di non eccitarmi e quindi devo ricorrere a stimolazioni come immagini e film erotici, può essere anche questa la causa che mi impedisce di avere una erezione buona e duratura in un rapporto vero? Premetto che non penso di avere problemi di natura fisiologica poichè al mattino mi sveglio quasi sempre con delle vigorose erezioni.
Vi ringrazio molto per il tempo che mi avete dedicato e spero vivamente che possiate darmi qualche consiglio utile per superare il mio problema. Grazie mille davvero.

Gentile federico, premesso che i primi rapporti sono sempre contraddistinti da imbarazzo ed agitazione e quindi poco felici per entrambi, io direi che le cause di questo suo problema possono essere molteplici, ma risolvibili vista la sua giovane eta'.
Il problema riguarda entrambi e prendersi una pausa sicuramente vi aiuta per evitare di ingigantire la cosa.
Il fatto di svegliarsi con una buona erezione al mattino non e' indicativo, le consiglio quindi una visita andrologica per tutti gli accertamenti del caso e per discutere anche di tutti i dubbi al riguardo e capire la natura del vostro problema. In bocca al lupo.

( risponde la dott.ssa Benedetta Mattei )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Come non riesco a vivere (1541…

Giulietta, 21     Salve.. Mi chiamo Giulia, ho 21 anni e penso di avere dei seri problemi con l'ansia e le relazioni. ...

Compagno con attacchi di rabbi…

Chiara, 41     Sono Chiara ho 41 anni e sono incinta del mio primo figlio al quinto mese, ho sposato il mio compagno un mese fa, stiamo insieme d...

Bambina 10 anni e morte del no…

ELI, 43     Buongiorno, sono mamma di una bambina di 10 anni molto vivace intelligente e matura e al tempo stesso molto sensibile e ansiosa. ...

Area Professionale

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Le parole della Psicologia

Binge Eating Disorder

Non si conosce ancora la causa esatta del BED (binge Eating Disorder), anche perché è una patologia da poco individuata e studiata come categoria a sé stante (s...

Atarassia

L’atarassia (dal greco “ἀταραξία”, assenza di agitazione o tranquillità) è «la perfetta pace dell’anima che nasce dalla liberazione delle passioni» secondo la f...

Aggressività

In psicologia indica uno stato di tensione emotiva generalmente espresso in comportamenti lesivi e di attacco. Nel corso degli anni l’aggressività...

News Letters

0
condivisioni