Pubblicità

Sessuologia (19546)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 29 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Mara, 20 anni

Buongiorno! sono una ragazza di 20 anni..sto con un ragazzo da poche settimane ma è come se fosse molto di più...forse perchè ci conoscevamo da prima, e siamo già innamoratissimi...mi sento perfettamente a mio agio con lui e mi sembra di aver finalmente trovato una persona simile a me, sensibile, è la prima volta che mi sento davvero sicura e amata.L'unico problema è che nei momenti di intimità mi blocco. Il problema? sono le dimensioni del suo pene, inferiori alla norma.Questa cosa mi ha lasciato un po' spiazzata, non mi era mai capitato. Pensandoci razionalmente questa cosa non rappresenta assolutamente un problema per me.Ma quando siamo insieme,in un momento intimo, mi blocco, non riesco ad essere pienamente coinvolta, a lasciarmi trasportare...forse condizionata dalla paura che non sia tutto perfetto,e dal desiderio che lo sia.. e questa cosa mi fa male, cerco di non farglielo capire perchè lo farei soffrire...Ma continuo a pensarci,perchè mi sento molto in colpa a dare peso ad una cosa del genere,da una parte...e dall'altra perchè voglio che tutto sia perfetto. Non abbiamo ancora avuto un rapporto completo ma voglio che quel momento sia indimenticabile e meraviglioso. Quindi vorrei prima risolvere da sola questo problema. Ma non so come. Sono innamoratissima, e di questo sono convinta. Ma vorrei vivere con passione e serenità la nostra storia anche dal punto di vista sessuale,essere pienamente coinvolta. Spero possiate darmi qualche consiglio,ve ne sarei davvero molto grata. Grazie

Cara Mara, lei pensa che perché un rapporto sia indimenticabile,meraviglioso,coinvolgente il pene del partner debba avere una dimensione prestabilita? Per fortuna non è così; per fortuna le variabili in gioco sono altre: la complicità, il sapersi lasciare andare, l’intimità, la passione. Le dimensioni del pene in un rapporto sessuale hanno un ruolo decisivo solo quando sono troppo superiori o inferiori alla media. Per capirci, la media per quanto riguarda i maschi italiani va dai 12 ai 16 centimetri.Forse per risolvere questo problema dovrebbe far chiarezza dentro di sé sul perché si blocca vedendo il pene del suo ragazzo, cercare di capire se sono davvero le sue dimensioni, o se ci sia qualcos’ altro. Molti auguri

(risponde la dott.ssa Serena Leone)

 

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Mia moglie mi ha lasciato (153…

Emyls, 41     Salve, vi scrivo a seguito di questo tragico evento che sta per cambiare la vita della mia famiglia, mia dei miei figli. ...

Il mio ragazzo mi ha allontana…

Sara, 24     Salve Gentili Dottori, ho conosciuto pochi mesi fa un ragazzo e ci siamo messi insieme, per i primi due mesi è stato dolce, comprens...

Rapporto con la figlia (153578…

Gabriella, 62     Salve, avrei bisogno di un vostro parere riguardo il rapporto con mia figlia. Lei ha 36 anni è sposata felicemente senza figli ...

Area Professionale

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Arroccamento e rabbia di un ad…

Un caso clinico di un adolescente "arrabbiato", studiato attraverso il Test del Villaggio e illustrato dal Dottor Luca Bosco Oscar ha 14 anni e ha perso il pap...

Le parole della Psicologia

Cataplessia

E’ un disturbo caratterizzato dalla perdita improvvisa del tono muscolare durante la veglia, solitamente causata da forti emozioni. La debolezza muscolare tipi...

Masochismo

Deviazione sessuale di meta che spinge l'individuo a cercare l'eccitazione e il piacere solo attraverso la violenza fisica o morale che gli viene inflitta. Spes...

Ofidiofobia

L’ofidiofobia (dal greco ὄφις ophis "serpente" e φοβία phobia "paura") è la paura patologica dei serpenti. ...

News Letters

0
condivisioni