Pubblicità

Sessuologia (19546)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 368 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Mara, 20 anni

Buongiorno! sono una ragazza di 20 anni..sto con un ragazzo da poche settimane ma è come se fosse molto di più...forse perchè ci conoscevamo da prima, e siamo già innamoratissimi...mi sento perfettamente a mio agio con lui e mi sembra di aver finalmente trovato una persona simile a me, sensibile, è la prima volta che mi sento davvero sicura e amata.L'unico problema è che nei momenti di intimità mi blocco. Il problema? sono le dimensioni del suo pene, inferiori alla norma.Questa cosa mi ha lasciato un po' spiazzata, non mi era mai capitato. Pensandoci razionalmente questa cosa non rappresenta assolutamente un problema per me.Ma quando siamo insieme,in un momento intimo, mi blocco, non riesco ad essere pienamente coinvolta, a lasciarmi trasportare...forse condizionata dalla paura che non sia tutto perfetto,e dal desiderio che lo sia.. e questa cosa mi fa male, cerco di non farglielo capire perchè lo farei soffrire...Ma continuo a pensarci,perchè mi sento molto in colpa a dare peso ad una cosa del genere,da una parte...e dall'altra perchè voglio che tutto sia perfetto. Non abbiamo ancora avuto un rapporto completo ma voglio che quel momento sia indimenticabile e meraviglioso. Quindi vorrei prima risolvere da sola questo problema. Ma non so come. Sono innamoratissima, e di questo sono convinta. Ma vorrei vivere con passione e serenità la nostra storia anche dal punto di vista sessuale,essere pienamente coinvolta. Spero possiate darmi qualche consiglio,ve ne sarei davvero molto grata. Grazie

Cara Mara, lei pensa che perché un rapporto sia indimenticabile,meraviglioso,coinvolgente il pene del partner debba avere una dimensione prestabilita? Per fortuna non è così; per fortuna le variabili in gioco sono altre: la complicità, il sapersi lasciare andare, l’intimità, la passione. Le dimensioni del pene in un rapporto sessuale hanno un ruolo decisivo solo quando sono troppo superiori o inferiori alla media. Per capirci, la media per quanto riguarda i maschi italiani va dai 12 ai 16 centimetri.Forse per risolvere questo problema dovrebbe far chiarezza dentro di sé sul perché si blocca vedendo il pene del suo ragazzo, cercare di capire se sono davvero le sue dimensioni, o se ci sia qualcos’ altro. Molti auguri

(risponde la dott.ssa Serena Leone)

 

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Resilienza

Quando parliamo di resilienza ci riferiamo alla quella capacità di far fronte in modo positivo a degli eventi traumatici riorganizzando positivamente la propria...

Illusioni

Il termine illusione (dal latino illusio, derivato di illudere, "deridere, farsi beffe") indica, in genere, quelle percezioni reali, falsate dall'intervento di ...

Dipendenza

La dipendenza è una condizione di bisogno incoercibile di uno specifico comportamento o di una determinata sostanza (stupefacenti, farmaci, alcol, shopping, Int...

News Letters

0
condivisioni