Pubblicità

Sessuologia (2011-03-15)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 32 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Marianna 20

Salve, mi chiamo Marianna e avrei bisogno del parere di un esperto. Ho 20 anni e sinceramente non mi vergogno a dire di essere ancora vergine... o lo ero... perchè ieri sera ero con il mio fidanzato a casa e abbiamo deciso di farlo. E' possibile che con una sola penetrazione possa essersi rotto l'imene? E' penetrato solo una volta, ma faceva male; quando, poi, sono andata in bagno perdevo del sangue; poco, ma lo perdevo. Vorrei sapere se è possibile che si si verificata rottuta dell'imene. Grazie mille.

 Cara Marianna, non devi vergognarti ad esser vergine a 20 anni poichè il primo rapporto, secondo il mio modesto parere, lo dobbiamo fare con la persona amata e con la quale abbiamo complicità e obbiettivi da raggiungere insieme. L'imene può essersi rotto con la sola prima penetrazione come può anche essere elastico e quindi lacerarsi con il tempo. La perdita di sangue fà supporre che si sia rotto, ma una domanda sorge spontanea: "li avete fatti i preliminari? La lubrificazione vaginale è avvenuta?" Il forte dolore fa supporre di no, quindi la prossima volta, prima della penetrazione fate giochi erotici preliminari in modo da avere un lubrificazione sufficente per la penetrazione che non deve essere violenta, ma dolce. Auguri

 

(Risponde il Dott. Sergio Pugelli)

Pubblicato in data 15/03/2011
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su Psicologi Italiani

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di Sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Che cos'ho? (1539793185617)

Jules, 26     Sono una persona che se le da fastidio qualcosa si toglie dalla situazione senza rompere troppo le scatole ma se vengo tirata in me...

Ansia, depressione (1539200804…

Marco, 30     Salve, volevo sapere cosa pensa della mia situazione e cosa sia meglio fare. A fine luglio ho fatto una prima donazione di sangue n...

Mi innamoro di persone che non…

Julia, 25     Buongiorno, sono una ragazza che non ha una normale vita sociale di una persona di 25 anni, né un buon rapporto con mio padre. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Paranoia

La paranoia è una psicosi caratterizzata dallo sviluppo di un delirio cronico (di grandezza, di persecuzione, di gelosia, ecc.), lucido, sistematizzato, dotat...

Anginofobia

Con il termine Anginofobia si intende una patologia caratterizzata da una paura intesa di soffocare. Con il termine Anginofobia si intende una patologia caratt...

Sindrome di De Clerambault

La Sindrome di De Clerambault in psichiatria è un tipo di disturbo delirante in cui il paziente ha la convinzione infondata e ossessiva che un'altra persona pro...

News Letters

0
condivisioni