Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

sessuologia (46768)

on . Postato in Sessualità | Letto 159 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Ilaria 24anni (27.12.2001)

Buongiorno, mi chiamo Ilaria e sono una ragazza di 24 anni. Sto col mio ragazzo da quasi un anno e devo dire che la nostra storia sarebbe perfetta se non fosse per un brutto particolare. Da premettere che non abbiamo rapporti sessuali frequenti e quando ci sono, non protetti. Difatti facciamo l'amore molto raramente, e durante il rapporto, mentre stiamo facendo l'amore, il mio ragazzo, mi dice di fermarmi perchè è in preda ad una eiaculazione, anche senza arrivare all'orgasmo. Succede sempre! tutte le volte che abbiamo un rapporto sessuale... e proprio sul più bello, mentre sono sul culmine dell'orgasmo, lui mi interrompe per via del problema che le ho elencato prima. La cosa comporta enorme disagio sia per per me, dal momento che ciò mi provoca rabbia e ansia allo stesso tempo, e dal fatto che s'interrompe tutto quello che fino a quel momento si era creato. Difatti si spegne l'atmosfera e tutto il resto, impedendomi di riprendere il rapporto da dove era stato interrotto... e comporta logicamente frustazione per lui, poichè consepovole del problema. Il mio ragazzo dice che soffre di questo disturbo da quando aveva 19-20 anni, ( lui ne ha ora 24) e che solo ora si rende conto della gravità del problema. Io ovviamente + che essergli vicino altro non posso fare. Ma mi rendo conto che non si può andare avanti così perchè rischiamo per questo problema di entrare in crisi, cosa che vorrei assolutissimamente evitare. Cosa mi consiglia? Si puo' guarire da eiaculazione precoce? Mi aiuti la prego. La ringrazio in anticipo di cuore.

Cara Ilaria , il problema che da quattro anni affligge il tuo ragazzo richiede una consulenza dal sessuologo o dall'andrologo, se si tratta davvero di eiaculazione precoce.Ma se tu - come dici - sei già in fase orgasmica... non credo si tratti veramente di ciò. Potreste pensare a non interrompere il rapporto e averne uno successivamente che sia più appagante per lui. Nel maschio giovane - solitamente - questo non é un problema. Ti ricordo che nel maschio l'orgasmo sessuale coincide coll'eiaculazione: se il tuo lui vuol interrompere il rapporto ... forse é per un altro motivo, che andrebbe chiarito in una consulenza sessuologica appropriata.

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ansia, depressione, paura (151…

klava, 20     Salve, mi chiamo Claudia, sono una studentessa universitaria. Ultimamente sto rivivendo un circolo vizioso dato (credo) dall'ansia ...

Decisione scolastica (15164313…

Simo, 45     Mio figlio fa la 5^ elem. Ora deve scegliere le medie dove farle. ...

Psicoterapia e problemi (15164…

Luna, 39     Si può continuare una psicoterapia pur se si è innamorati dal primo mese del proprio terapeuta? ...

Area Professionale

L'infanzia abusata, pedofilia …

La fenomenologia degli abusi e dei danni all’infanzia (child abuse) interessa molteplici aspetti psicologici, emozionali e relazionali che compongono il quadro ...

Sistema Tessera Sanitaria

L’articolo 1 del DM 01.09.2016 ha previsto che anche gli psicologi iscritti all’Albo, secondo quanto stabilito dalla Legge 56/1989, dovranno effettuare la trasm...

Salute e sicurezza negli Studi…

  A fare chiarezza sugli adempimenti e sugli obblighi in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro negli studi professionali, è intervenuta già...

Le parole della Psicologia

Ipercinesia

Nel disturbo ipercinetico si ha la contemporanea presenza di sintomi quali: la breve durata dell’attenzione, distrazione, iperattività e almeno un sintomo di im...

Lallazione

Indica quella fase di sviluppo del linguaggio infantile, che comincia all’incirca intorno al quarto-quinto mese di vita, e che consiste nell’emissio...

Bossing

Il bossing o job-bossing è definibile come una forma di mobbing "dall'alto" ossia attuato non da colleghi di lavoro (o compagni di scuola, di squadra s...

News Letters