Pubblicità

sessuologia (47678)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 75 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Giovanna, 26anni (25.1.2002)

Volevo chiarirmi una cosa che mi è accaduta con un uomo con cui ho una relazione. Premetto che ritengo abbia tendenze schizofreniche nel senso che con una certa freddezza tende a separare in parti non comunicanti i diversi ambiti affettivi della sua vita (un po' per quieto vivere un po' per mancanza di capacità di gestione dell'emotività).In periodi di forte stress soffre di attacchi di panico.Fa, e ha sicuramente fatto nel passato, una vita disordinata e contraddittoria anche a livello sessuale.Nel periodo in cui l'ho conosciuto dava l'impressione di un uomo infelice che si stupisce, o si arrabbia, quando le persone con cui vive, lavora o ha delle relazioni affettive gli fanno notare che si comporta in modo poco corretto e poco coerente.La domanda che volevo porre è la seguente:E' normale che un uomo maturo (35 anni) abbia un orgasmo solamente abbracciando e "accarezzando" una donna senza stimolare direttamente l'organo sessuale?Vorrei sapere se questo fa parte di una sessualità "normale", che in certi momenti, stati d'animo, eccitazione, può portare a questo tipo di reazione, o se si tratta di eventi particolari, che possono essere collegati a uno stato di squilibrio mentale della persona.

Cara Giovanna, dalla lettera che ci ha scritto, mi sembra evidenet al paura della malattia mentale, è come se lei avesse in qualche modo chiesto di avere dei parametri all'interno dei quali incasellare un soggetto sano o malato. Ma non è sempre così facile, e oltretutto sarebbe riduttivo. Rispetto all'orgasmo, non ci sono regole su come quando e in che modo una persona può avere un orgasmo, ne il modo in cui questo accade è indicativo di questa o quella patologia. Certamente mi sembra spaventata da questa persona, forse dovrebbe un po' riflettere sui questo.

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Complesso di inferiorità (1548…

Maria, 24     Sono una ragazza di 24 anni neolaureata, mi sono trasferita a Milano per un master dove attualmente convivo con il mio fidanzato, a...

Tradimento e sofferenza (15486…

Eva, 39     Dopo 12 anni di matrimonio totalizzante e meraviglioso, ho improvvisamente tradito mio marito, una cosa che non avrei mai e poi mai c...

Rimozione o fantasia (1548536…

ELilai, 25     Cercherò di essere concisa. 13 anni fa hanno avuto esordio i miei problemi di disturbi alimentari (tolto un breve periodo di anore...

Area Professionale

Articolo 3 - il Codice Deontol…

Articolo 3 Lo psicologo considera suo dovere accrescere le conoscenze sul comportamento umano ed utilizzarle per promuovere il benessere psicologico dell’indiv...

Articolo 2 - il Codice Deontol…

Proseguiamo il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani, a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini, con l'articolo 2 Articolo ...

Articolo 1 - Codice Deontologi…

Iniziamo il lungo viaggio fra gli articoli del Codice Deontologico degli Psicologi Italiani con il commento all'articolo 1, a cura di Catello Parmentola e di El...

Le parole della Psicologia

Nevrastenia

Termine introdotto dal medico statunitense Beard, nel 1884, per designare un quadro clinico, caratterizzato da stanchezza fisica e mentale, irritabilità, insonn...

Anedonia

Il termine anedonia venne coniato da Ribot nel 1897  e descrive l’assoluta incapacità nel provare piacere, anche in presenza di attività normalmente piacev...

dipendenza da shopping

La sindrome da acquisto compulsivo è un disturbo del controllo degli impulsi che indica il bisogno incoercebile di fare compere, anche senza necessità, ed è anc...

News Letters

0
condivisioni