Pubblicità

sessuologia (48006)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 44 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Giovanni,20anni (4.2.2002)

Sono un ragazzo di 20 anni, studente, molto impulsivo e ,come si dice dalle mie parti, molto sveglio nei rapporti con l'altro sesso. Cambio spesso e volentieri ragazze anche più grandi di me, ma credo di avere un grosso problema.. Con nessuna delle ragazze con cui sono stato ho avuto rapporti sessuali, nei preliminari va tutto bene, poi nel momento più travolgente divento anzioso, inizio ad aver paura e puntualmente non riesco più a far niente. Spero di avere dei consigli che mi aiutino a superare questo broblema, il solo pensiero di non poter esprimere tutta la passione che ho dentro mi sta uccidendo. VI ringrazio anticipatamente.

Il professionista indicato per il tuo problema è uno psicosessuologo. Ti sconsiglio vivamente d'intraprendere un trattamento di tipo farmacologico. Una terapia sessuale se portata avanti in modo serio e continuativo garantisce una buona prognosi i cui risultati rimangono stabili nel tempo. La stessa cosa non può dirsi del trattamento farmacologico il cui effetto è generalmente limitato al periodo dell'assunzione del farmaco. La tua giovane età mi porta a privilegiare l'intervento dell'esperto anche se questo comporterà un impegno economico e personale.

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Non so piu' che fare (15433284…

Gigia 2019, 32     Buongiorno, io ho bisogno di aiuto . Voglio farla finita perche' non riesco piu' a reggere le mie giornate da incubo con un uo...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Fobia

La fobia è una eccessiva e marcata paura di oggetti o situazioni, che comporta una elevata attivazione psicofisiologica (arousal) con conseguente aumento del &n...

Mild Cognitive Impairment (MCI…

È uno stato di confine o di transizione tra l’invecchiamento normale e la demenza, noto come “lieve compromissione cognitiva”. Il declino cognitivo lieve consi...

Eisoptrofobia

L'eisoptrofobia o spettrofobia (da non confondere con la paura degli spettri, phasmofobia) è la paura persistente, irrazionale e ingiustificata degli specchi, o...

News Letters

0
condivisioni