Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Sessuologia (77901)

on . Postato in Sessualità | Letto 11 volte

Leo, 42 anni

E' da un pò di tempo che frequento una donna di quarantuno anni. La sua storia è un pò particolare e temo l'abbia condizionata talmente da non riuscire ad avere più stimoli sessuali. A venticinque anni è rimasta incinta del suo ragazzo con il quale stava da quasi sei anni ma senza avere mai rapporti sessuali. In pratica ci è rimasta al primo massimo secondo colpo. Appena avuta la notizia il ragazzo ha avuto paura e se ne è andato in Inghilterra lasciandola praticamente sola, con la sua famiglia molto ma molto tradizionale che non ha mai accettato l'evento e le ha dato filo davtorcere.
A distanza di quindici anni lei non ha mai più avuto relazioni, fantasticando anche sul ritorno del padre della figlia, cosa che è successo ma che l'ha fatta capire definitivamente che razza di persona era. Il sottoscritto è il primo quindi da quindici anni con il quale sta tentando di avere una relazione. Purtroppo a livello sessuale è completamente bloccata.
Ci ho messo tutto del mio per darle una mano ma mi sta venendo il dubbio che a distanza di tanto tempo la situazione stia diventando irrecuperabile. Le sarei grato se potesse darmi qualche suggerimento. Vi ringrazio anticipatamente,e vi saluto cordialmente.

Caro Leo, mi è purtroppo impossibile darle dei consigli pratici su come tentare di migliorare la vostra relazione sessuale: non conosco questa donna, e non sono quindi nelle condizioni di aiutarla. D’altra parte lei la conosce sicuramente bene e se malgrado tutti i suoi tentativi la situazione non si sblocca, allora credo che l’unica persona che in questa situazione può fare qualcosa è proprio la signora in questione. Evidentemente c’è un problema in lei, forse dovuto al trauma di questa prima storia andata male, o forse anche precedente…. Insomma, c’è un disagio, o se vogliamo un disturbo di tipo psicologico (e dunque sessuale) che andrebbe capito e affrontato.
Ma l’unica persona che può fare qualcosa in questo senso è lei stessa. Finchè questa donna non si decide a voler migliorare la sua vita sessuale e relazionale (nonché i suoi conflitti interni) non credo che nessuno possa darle una mano. Come spesso mi trovo a dire, per dare una mano ad una persona bisogna che questa sia pronta ad afferrarla e la voglia afferrare. Fuor di metafora, la sua compagna dovrebbe decidersi a farsi aiutare, possibilmente rivolgendosi a qualcuno. Per “qualcuno” intendo ovviamente uno psicoterapeuta, che la possa aiutare a risolvere i propri blocchi interiori che sono la causa della problematica sessuale. Se non ci ha mai pensato da sola, forse lei potrebbe suggerirle questa possibilità.

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Se è amore o amicizia con un r…

ALEXA1, 52     Salve sono Alexa ho 52 anni separata da 15, mi trovo ad affrontare una strana situazione da 9 mesi. ...

Bisogno di aiuto (15124250707…

Sarab, 19     Buonasera,ho 19 anni ed ho da poco iniziato l'università. ...

manie e compulsioni (151195457…

Carolina, 50     Buongiorno, mio marito soffre di depressione per cui prende già dei farmaci ma soffre secondo me anche di ossessioni. ...

Area Professionale

Sinergie tra avvocato e psicol…

In molte dispute legali il Giudice nomina un perito esperto della materia (CTU - consulente tecnico d'ufficio), delegato dal Tribunale ad esamniare il caso e a ...

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

Le parole della Psicologia

Controtransfert

“L’idea che il controtransfert rappresenti una creazione congiunta dell’analista e dell’analizzando riflette un movimento verso una conc...

Sindrome di Wanderlust

È l’impulso irrefrenabile di viaggiare, esplorare e scoprire posti nuovi per ampliare i propri orizzonti Le persone che hanno una voglia perenne di partire, ch...

Ortoressia

L'ortoressia (dal greco orthos "corretto" e orexis "appetito") è una forma di attenzione abnorme alle regole alimentari, alla scelta del cibo e alle sue caratte...

News Letters