Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Sessuologia (8888)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 17 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Monica, 32 anni

Ciao, sono una donna di 32 anni abbastanza appagata. tempo fa ho sofferto di crisi di ansia dovuto a un post shock a causa di una malattia di mia madre e mi sono curata con psicofarmaci molto blandi per alcuni mesi.
Al momento mi sembra di stare bene ma c'e' qualcosa nella mia sessualita', fin da quando ero giovane, che non mi convince. mi e' capitato di avere dei fidanzati che mi ricordavano mio padre e ho sempre pensato di non aver risolto fino in fondo il mio complesso di elettra. soprattutto dal punto di vista sessuale.
Attualmente mi succede di uscire con un ragazzo favoloso che pero' in alcuni tratti mi sembra mio fratello, soprattutto quando siamo a letto. e' una persona a cui voglio molto bene e con cui ho appena iniziato una storia che mi fa felice, ma questo transfer sta diventando un po' pesante per me.
A volte racconto le cose a lui e mi sembra di averle dette a mio fratello e viceversa. E a volte evito di fare l'amore con lui per questo motivo. Non nascondo che le due figure maschili padre-fratello sono state davvero
forti nella mia vita. Mi e' anche capitato di fare dei sogni in cui facevo l'amore con il mio fidanzato
e la faccia non era la sua ma o di mio padre o di mio fratello.Volevo capire se e' normale, se forse non ho ancora effettuato il giusto distacco dalle figure maschili della mia vita, calcolando che mi capita praticamente
con ogni uomo che esco. E se cosi' e', qual'e' la strada giusta per staccarsi da tutto cio?

Cara Monica, lei mi sembra una persona molto analitica e consapevole di ciò che le succede. La situazione che mi descrive non è anormale, il legame con le figure della propria famiglia è forte, e probabilmente lo rimane per tutta la vita. Ma se questo legame incide in modo negativo nelle sue relazioni, potrebbe essere giunta l'ora di tagliare il cordone ombelicale. Potrebbe iniziare una psicoterapia, per capire il motivo per il quale le figure di suo padre e di suo fratello intevengono in modo così pesante nella sua vita, e per iniziare il processo di distacco da queste figure. È un processo lungo e complicato, come una seconda nascita, ma le assicuro che ne vale la pena. Molti auguri

( risponde la dott.ssa Serena Leone )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fine di un amore senza motivo …

tz86, 31     Buongiorno, è circa un mese che sono stato lasciato dalla mia ragazza. Una relazione breve, circa un anno. Ma molto intensa e bella...

Difficoltà nelle relazioni con…

io, 25     Lavoro in un codominio come portiere, da un po' di tempo ho come la sensazione che si approffitino di me. ...

Distacco dai genitori (1526380…

Alice, 25     Buongiorno, sono una ragazza di 25 anni che lavora. Ho un fidanzato e per fine anno vorremmo andare a convivere. ...

Area Professionale

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Obesità e Confine del Sé nel T…

In tutti i disturbi del comportamento alimentare, ed in particolare nell'obesità, troviamo le problematiche relative alla dimensione del dare/avere e del dentro...

Le parole della Psicologia

Psicosomatica

La psicosomatica è una branca della psicologia che ha  lo scopo di identificare  la connessione tra un disturbo somatico e la sua natura psicologica. ...

Carattere

Dal greco karasso, che significa letteralente "incidere", è l'insieme delle doti individuali e delle disposizioni psichiche di un individuo. Può anche essere...

Disforia di genere

"Per un momento ho dimenticato me stesso, per un momento sono stato solo Lili." The Danish Girl Con il termine Disforia di genere si fa riferimento all’insoddi...

News Letters

0
condivisioni