Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Sessuologia e "devianze" (132271)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 22 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Amarillide 23

Salve, sono una ragazza di 23 anni, fidanzata da cinque anni con un ragazzo di 7 anni più grande. In modo consensuale abbiamo scelto di astenerci da qualsiasi pratica di natura sessuale nel periodo del fidanzamento, per convinzioni di natura religiosa. Da un paio di anni ho scoperto però un suo particolare interesse (o semplice curiosità?) verso una pratica denominata "spanking". Riporto brevemente la spiegazione tratta da wikipedia: . Dopo aver scoperto che guardava questo tipo di video su internet, ho provato a parlarne con lui (solo attraverso mail e in modo scherzoso, perchè l'argomento mi mette a disagio) non ricevendo però alcuna risposta. A volte poi, nei nostri momenti intimi, mi sculaccia e questo mi spaventa, non tanto per il dolore, ma per il pensiero che in futuro possa arrivare a farmi particolari richieste. Ora mi chiedo: è davvero pensabile che si tratti di semplice curiosità, visto che si è limitato (o si limita) a guardare video su internet, oppure devo pensare ad una sorta di disturbo? Cosa mi dovrò aspettare nel futuro rapporto di coppia? Posso anche capire, data la sua età, che la mancanza assoluta di una vita sessuale possa generare frustrazione; in questo caso però riterrei più "normale", o almeno comprensibile, che cercasse una sorta di alternativa nei film porno o nella masturbazione (che a suo dire non pratica). In attesa di un suo consiglio, la ringrazio di cuore.

Cara Amarillide, la vostra coppia ha fatto una scelta della non sessualità in funzione delle convinzioni religiose il che crea una frustrazione continua poichè il desiderio deve essere represso. Poi si scopre che affiorano parafilie più o meno non altrimenti specificate che rasentano il sadomasochismo, la domanda che sorge spontanea è perchè state insieme se la vostra sessualità è ricca di tabù? Il consiglio che posso dare è quello di consultare uno psicologo psicoterapeuta sessuologo che sia individualmente per capire quali sono le vere problematiche psicologiche che in coppia può aiutarvi a risolvere i problemi espostie trovare una sessualità di coppia gratificante. Auguri.

(risponde il Dott. Sergio Puggelli )

Pubblicato in data 24/03/09
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su Psicologi Italiani

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di Sessualità per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Amore Bordeline? (153355779047…

Lory, 52     Ho lasciato il mio compagno da un mese, la nostra relazione avrebbe compiuto due anni a breve. ...

Ragazzo fuori controllo (15335…

Giusy, 19     Buongiorno, sono una ragazza di 19 anni e sono fidanzata da 3 anni con un ragazzo di 22 anni. Nei primi due anni della nostra relaz...

Ritorno di ansia e attacchi di…

Misterok88, 30     Salve! Vi prego di aiutarmi. Ho un problema che pensavo di aver risolto ma da un po' di giorni a questa parte sono di nuovo da...

Area Professionale

Arredare lo studio di uno psic…

Arredare lo studio di uno psicologo è un impegno importante ai fini della futura professione. Una nuova ricerca, infatti, dimostra che le persone giudicano la q...

Il Test del villaggio e l’orga…

Il Test del Villaggio è uno strumento psicodiagnostico che può avere un’ampia rilevanza all’interno del setting clinico tra terapeuta e paziente approfondendone...

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Le parole della Psicologia

Stress

Il termine stress, tradotto dall’inglese, significa "pressione" (o “sollecitazione"), ed è stato introdotto per la prima volta da Hans Seyle nel 1936 per indica...

Affetto

L'affetto (dal latino adfectus, da adficere, cioè ad e facere, che significa "fare qualcosa per") è un sentimento di particolare intensità, che lega una persona...

Acrofobia

L'acrofobia è definita come una paura dell'altezza. A differenza di una fobia specifica come l'aerofobia, ossia la paura di volare, l'acrofobia può generare uno...

News Letters

0
condivisioni