Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

sessuologia-frigida (145976)

on . Postato in Sessualità | Letto 11 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

24

Salve sono una ragazza di 24 anni ,che ancora oggi si chiede se sono una donna  frigida!.Saro' una caso strano non so,forse non conosco e non capisco il mio corpo,ancora non so se ho mai raggiunto il vero è proprio orgasmo? mi blocco nel prendere iniziative?non riesco a trovare una sintonia a letto,mi hanno perfino definito coma una bambola di gomma che sta li ma non da emozioni,cosa posso fare?Un aiuto potete darmelo?

Buon giorno,vedo che questa condizione ti crea giustamente, molta ansia e angoscia. Comprendo bene, sentirsi chiamare “bambola di gomma, che sta lì ma non da emozioni” non fa piacere, è un vero pugno nello stomaco. Ma direi che, ciò che conta non è dare emozioni a qualcun altro, tu non hai in effetti questo potere, tanto meno questo dovere, come non ce l’ha nessuno, ciò che conta è che tu provi delle emozioni e delle sensazioni.Dici di non essere sicura di aver raggiunto l’orgasmo. Se non lo sei, vuol dire che non hai ancora fatto quest’esperienza. Ma da qui a definirti frigida, il passo è assai lungo. Oltretutto, è impensabile utilizzare questo termine, per una ragazza così giovane. La sessualità inizia dopo i 20 anni. E’ vero che nelle ultime generazioni l’esperienza sessuale si è anticipata molto, ciò non toglie che, se esiste una sorta di maturazione biologica e fisica per una tale esperienza, questo non toglie che non vi sia una corrispettiva maturazione emotiva e psicologica, molto più complessa e lenta da raggiungere. Per cui, non so quante esperienze sessuali tu abbia avuto, quello che so è che il livello relazionale, inevitabilmente implicato nel rapporto sessuale, comincia a maturare ora. Tale evoluzione rende maggiormente fruibile e gestibile il rapporto sessuale, che (insieme ad altri elementi) acquisisce un senso e una porta d’accesso per sé e per gli altri. In questo senso, è importante una certa autosservazione, che permetta l’evoluzione di sé e delle relazioni. Quindi è importante che tu cerchi di capire te stessa e cosa ti sta succedendo.All’interno di quest’ottica, partiamo dal fatto che tu non sei dalla tua parte. Dovresti essere arrabbiata con chi ti definisce una bambola di gomma! Ed invece fai tua questa definizione e ti chiedi se sei frigida. Piuttosto, devi interrogarti sul perché con quella ed altre persone non ha un livello sufficiente di partecipazione, tale da rendere l’atto sessuale piacevole e fruibile. Chiediti perché ti relazioni con ragazzi, che sembrano dei “veri stronzi”.Chiediti anche il perché della tua non conoscenza, del tuo corpo. Se non hai ancora chiaro di aver provato un orgasmo, significa che non hai mai provato a masturbarti. Perché? Ci sono paure, inibizioni, tabù, o cos’altro? Come vivi il tuo corpo? Come vivi te stessa, in relazione agli altri? Smetti di pensare che sei frigida, non credo proprio che tu lo sia, hai bisogno di tempo e di lavoro su di te. Hai bisogno di conoscerti e capire ciò che sei e ciò che desideri per te. Riappropriandoti di tutte le tue parti, corpo e piacere compreso. La situazione non è affatto disperata come credi, esistono vie d’uscite, ma le devi trovare per te e per il tuo star bene, non per i tuoi partner! Prima di sentire col sesso, impara a sentire con gli occhi, con le orecchie, con la tua pelle, col corpo intero. Impara a sentire le tue emozioni: l’angoscia, la rabbia,la tristezza, la gioia. La fuga dalle emozioni, ti porta lontano dal corpo e dal suo sentire. Il non provare infatti, fa pensare che tu durante un rapporto, sei da un’altra parte, sicuramente lontano dalle tue esigenze. Non avere paura di te stessa, ma impara a volerti bene, stando dentro di te e vicina a te.

(Risponde la Dott.ssa Sabrina Costantini)

Pubblicato in data 2/12/2010
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su Psicologi Italiani

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di Sessualità per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ansia, depressione, paura (151…

klava, 20     Salve, mi chiamo Claudia, sono una studentessa universitaria. Ultimamente sto rivivendo un circolo vizioso dato (credo) dall'ansia ...

Decisione scolastica (15164313…

Simo, 45     Mio figlio fa la 5^ elem. Ora deve scegliere le medie dove farle. ...

Psicoterapia e problemi (15164…

Luna, 39     Si può continuare una psicoterapia pur se si è innamorati dal primo mese del proprio terapeuta? ...

Area Professionale

L'infanzia abusata, pedofilia …

La fenomenologia degli abusi e dei danni all’infanzia (child abuse) interessa molteplici aspetti psicologici, emozionali e relazionali che compongono il quadro ...

Sistema Tessera Sanitaria

L’articolo 1 del DM 01.09.2016 ha previsto che anche gli psicologi iscritti all’Albo, secondo quanto stabilito dalla Legge 56/1989, dovranno effettuare la trasm...

Salute e sicurezza negli Studi…

  A fare chiarezza sugli adempimenti e sugli obblighi in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro negli studi professionali, è intervenuta già...

Le parole della Psicologia

Impulsività

L’impulsività è un elemento del carattere di ogni persona, anche se si manifesta in maniera molto più evidente rispetto alle altre, fino a divenire un vero e pr...

Noia

È  uno stato psicologico ed esistenziale di insoddisfazione, temporanea o duratura, nata dall'assenza di azione, dall'ozio o dall'essere impegnato in un'at...

Folie à deux

La folie à deux è un disturbo psicotico condiviso, ossia una “follia simultanea in due persone”.  Essa è una psicosi reattiva che insorge in modo simultane...

News Letters