Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Sessuologia:disturbi (073835)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 35 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Sara 23 anni, 8.07.2004

Sono una ragazza vergine di 23 anni e stavo con un ragazzo di 28 anni che in passato ha avuto esperienze.
Ci siamo lasciati perchè io non ho nessun desiderio sessuale.
Abbiamo provato ad avere rapporti ma in nessun modo ho risposta fisica nè psicologica.
Si può parlare di anoressia sessuale oppure non è "ancora arrivato il mio momento"? Grazie

Prima di tutto è necessario fare una precisazione.
Da come hai esposto il caso mi sorge il dubbio che pur parlando di mancanza di desiderio forse il problema è la mancanza di risposta sessuale, vale a dire, il desiderio c'è ma non riesci ad eccitarti.
Se il problema è questo allora ci troviamo di fronte ad un disturbo dell'eccitazione e non del desiderio.
Parliamo di desiderio ipoattivo se non hai desiderio di avere rapporti sessuali ne di masturbarti. Questo tipo di sintomatologia può essere permanente o acquisita.
Con il termine desiderio ipoattivo permanente si intende la mancanza di desiderio sessuale presente da sempre, cioè, il soggetto non ha mai provato nel corso della maturità sessuale la voglia di impegnarsi in attività sessuali.
I motivi di questa sintomatologia sono di natura multifattoriale.
In entrambi i casi, sia si tratti di mancanza di desiderio sia di un disturbo della fase dell'eccitazione, data la tua giovane età, sarebbe opportuno un'indagine approfondita per venire a capo delle cause che sostengono la sintomatologia.
Questo puoi farlo facendo riferimento ad un sessuologo e se necessario continuando con accertamenti diagnostici di tipo medico.
Con il termine anoressia sessuale forse volevi intendere anorgasmia, se è questo che volevi sapere mi è impossibile darti una risposta. L'orgasmo è la terza fase della risposta sessuale, prima di questa abbiamo la fase dell'eccitamento e la fase di plateau, poi abbiamo la fase orgasmica ed per ultima la fase di risoluzione.
Per ora il problema è ipotizzabile nella mancanza di desiderio o nella prima fase della risposta sessuale. In quanto al "momento", una volta raggiunta la maturità sessuale non esistono momenti particolari che ci permettono di accedere all'attività sessuale.
I problemi ci sono quando sono presenti problematiche che impediscono all'individuo di espletare liberamente la propria sessualità. Auguri
0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Mia moglie mi ha lasciato (153…

Emyls, 41     Salve, vi scrivo a seguito di questo tragico evento che sta per cambiare la vita della mia famiglia, mia dei miei figli. ...

Il mio ragazzo mi ha allontana…

Sara, 24     Salve Gentili Dottori, ho conosciuto pochi mesi fa un ragazzo e ci siamo messi insieme, per i primi due mesi è stato dolce, comprens...

Rapporto con la figlia (153578…

Gabriella, 62     Salve, avrei bisogno di un vostro parere riguardo il rapporto con mia figlia. Lei ha 36 anni è sposata felicemente senza figli ...

Area Professionale

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Arroccamento e rabbia di un ad…

Un caso clinico di un adolescente "arrabbiato", studiato attraverso il Test del Villaggio e illustrato dal Dottor Luca Bosco Oscar ha 14 anni e ha perso il pap...

Le parole della Psicologia

Disturbo schizotipico di perso…

Disturbo di personalità  caratterizzato da  isolamento sociale, comportamento insolito e bizzarro,  “stranezze del pensiero.” Il Disturbo schizo...

Elettroshock

Di solito, la TEC, eseguita in anestesia, è una tecnica scevra da collateralità e con bassa incidenza di mortalità. Le complicanze mediche più frequenti, tutt...

Bossing

Il bossing o job-bossing è definibile come una forma di mobbing "dall'alto" ossia attuato non da colleghi di lavoro (o compagni di scuola, di squadra s...

News Letters

0
condivisioni