Pubblicità

Sfera sessuale (109018)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 29 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Lavinia 47

Dopo anni di inattività sessuale dovuta a molti problemi logistici della mia vita, quest'estate mi sono iscritta ad una chat ed ho avuto la possibilità di conoscere alcune persone, a volte anche interessanti; ho avuto di nuovo alcuni rapporti sessuali, poco soddisfacenti, ma fortunatamente poco coinvolgenti a livello emotivo e non ho mai sentito il desiderio di rivedere queste persone. Mi succede, invece, che con una di queste persone, con la quale ho solo avuto contatti telefonici, mi sento terribilmente coinvolta. Lui ha delle esigenze sessuali, anzi direi più delle fantasie, poichè non credo che nella realtà le metterebbe in pratica, molto particolari e nonostante io mi sia offerta di metterle, invece, in pratica con lui e di essere disposta ad ogni sua richiesta, anche la più degradante, lui gioca con me, orami da due mesi, ma non mi vuole incontrare. Io sono pazza di lui e vivo in ansia in attesa dei suoi sms, nonostante il suo approccio sia sempre brutale e il più delle volte insultante. Cosa mi succede? Perchè non riesco ad interessarmi a persone che, invece, si sono dimostrate molto più degne? Perchè uno sconosciuto (non ho neanche mai visto una sua foto) turba così i miei giorni e le mie notti, anche se a volte la parola più gentile è "T..ia"? Sono pazza? E lui chi è? Impotente, frustrato, così brutto da vergognarsi ( ma io gli ho proposto di bendarmi). Aiutatemi, vivo con l'ansia che mi attanaglia lo stomaco, io che ho sempre avuto le palle, che ho tirato su una figlia da sola, senza aiuti, che lavoro 10 ore al giorno e non mi faccio mettere sotto da nessuno.. tranne che da lui, credo addirittura di essere innamorata di lui... Mi sento una stupida immatura, non una 47enne che ha sempre superato ogni ostacolo. Grazie.

Cara Lavinia, il tuo problema ormai non è così inusuale. Più che essere innamorata di quest'uomo, che tra l'altro non hai mai incontrato, sei innamorata di un'idea che ti sei sei fatta e che probabilmente a contatto con la realtà crollerebbe. La chat dà l'illusione della facile conoscenza dell'altro. Aggiungiamo inoltre il solito "giochetto" in cui lui si fa desiderare, crea in te delle attese, non si svela fisicamente. Probabilmente hai ragione nel dire che questa persona (come la maggior parte di coloro che frequentano le chat) ha dei disturbi che esprime in questo canale in cui è preservato l'anonimato. Fuggi più che puoi da questi giochetti "perversi", che fungono da ubriacatura inebriante senza lasciarti nulla. Cerca un contatto con l'altro sesso nella vita reale che per quanto possa essere più banale, meno eccitante ed intrigante ti lascia qualcosa, quel qualcosa che il virtuale non potrà mai darti. A tal proposito ti consiglio di leggere il mio articolo "Quando lei e lui sono una chat coppia" (https://www.psiconline.it/article.php?sid=6351). Un abbraccio.

(risponde la Dott.ssa Maristella Copia)

Pubblicato in data 19/10/07

 

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Compagno con attacchi di rabbi…

Chiara, 41     Sono Chiara ho 41 anni e sono incinta del mio primo figlio al quinto mese, ho sposato il mio compagno un mese fa, stiamo insieme d...

Bambina 10 anni e morte del no…

ELI, 43     Buongiorno, sono mamma di una bambina di 10 anni molto vivace intelligente e matura e al tempo stesso molto sensibile e ansiosa. ...

Cattivo rapporto con i genitor…

Fatina, 17     Da 4 mesi a questa parte non riesco più a stare bene, sia mentalmente che fisicamente. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Introiezione

Introiezione è un termine di origine psicoanalitica, con il quale si intende quel processo inconscio, per cui l’Io incamera e fa proprie le rappresentazioni men...

Memoria

La memoria è quel meccanismo neuropsicologico che permette di fissare, conservare e rievocare esperienze e informazioni acquisite dall’ambiente (interno ed este...

Odio

Sentimento antitetico all'amore, caratterizzato dal desiderio durevole di danneggiare o distruggere uno specifico oggetto che può essere anche il proprio Sé o l...

News Letters

0
condivisioni