Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Sfera sessuale (109018)

on . Postato in Sessualità | Letto 7 volte

Lavinia 47

Dopo anni di inattività sessuale dovuta a molti problemi logistici della mia vita, quest'estate mi sono iscritta ad una chat ed ho avuto la possibilità di conoscere alcune persone, a volte anche interessanti; ho avuto di nuovo alcuni rapporti sessuali, poco soddisfacenti, ma fortunatamente poco coinvolgenti a livello emotivo e non ho mai sentito il desiderio di rivedere queste persone. Mi succede, invece, che con una di queste persone, con la quale ho solo avuto contatti telefonici, mi sento terribilmente coinvolta. Lui ha delle esigenze sessuali, anzi direi più delle fantasie, poichè non credo che nella realtà le metterebbe in pratica, molto particolari e nonostante io mi sia offerta di metterle, invece, in pratica con lui e di essere disposta ad ogni sua richiesta, anche la più degradante, lui gioca con me, orami da due mesi, ma non mi vuole incontrare. Io sono pazza di lui e vivo in ansia in attesa dei suoi sms, nonostante il suo approccio sia sempre brutale e il più delle volte insultante. Cosa mi succede? Perchè non riesco ad interessarmi a persone che, invece, si sono dimostrate molto più degne? Perchè uno sconosciuto (non ho neanche mai visto una sua foto) turba così i miei giorni e le mie notti, anche se a volte la parola più gentile è "T..ia"? Sono pazza? E lui chi è? Impotente, frustrato, così brutto da vergognarsi ( ma io gli ho proposto di bendarmi). Aiutatemi, vivo con l'ansia che mi attanaglia lo stomaco, io che ho sempre avuto le palle, che ho tirato su una figlia da sola, senza aiuti, che lavoro 10 ore al giorno e non mi faccio mettere sotto da nessuno.. tranne che da lui, credo addirittura di essere innamorata di lui... Mi sento una stupida immatura, non una 47enne che ha sempre superato ogni ostacolo. Grazie.

Cara Lavinia, il tuo problema ormai non è così inusuale. Più che essere innamorata di quest'uomo, che tra l'altro non hai mai incontrato, sei innamorata di un'idea che ti sei sei fatta e che probabilmente a contatto con la realtà crollerebbe. La chat dà l'illusione della facile conoscenza dell'altro. Aggiungiamo inoltre il solito "giochetto" in cui lui si fa desiderare, crea in te delle attese, non si svela fisicamente. Probabilmente hai ragione nel dire che questa persona (come la maggior parte di coloro che frequentano le chat) ha dei disturbi che esprime in questo canale in cui è preservato l'anonimato. Fuggi più che puoi da questi giochetti "perversi", che fungono da ubriacatura inebriante senza lasciarti nulla. Cerca un contatto con l'altro sesso nella vita reale che per quanto possa essere più banale, meno eccitante ed intrigante ti lascia qualcosa, quel qualcosa che il virtuale non potrà mai darti. A tal proposito ti consiglio di leggere il mio articolo "Quando lei e lui sono una chat coppia" (http://www.psiconline.it/article.php?sid=6351). Un abbraccio.

(risponde la Dott.ssa Maristella Copia)

Pubblicato in data 19/10/07

 

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Bisogno di aiuto (15124250707…

Sarab, 19     Buonasera,ho 19 anni ed ho da poco iniziato l'università. ...

manie e compulsioni (151195457…

Carolina, 50     Buongiorno, mio marito soffre di depressione per cui prende già dei farmaci ma soffre secondo me anche di ossessioni. ...

Aiuto consiglio (1512841413383…

Francesco, 30     Salve. Non questa estate appena passata ma la scorsa sono stato ricoverato in psichiatria con la forza senza il mio consenso. ...

Area Professionale

Sinergie tra avvocato e psicol…

In molte dispute legali il Giudice nomina un perito esperto della materia (CTU - consulente tecnico d'ufficio), delegato dal Tribunale ad esamniare il caso e a ...

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

Le parole della Psicologia

Autostima

L'autostima è il processo soggettivo e duraturo che porta il soggetto a valutare e apprezzare se stesso tramite l'autoapprovazione del proprio valore personale ...

Malaxofobia

È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata dei giochi amorosi. E’ conosciuta anche come sarmasofobia, usata dai greci. ...

Sindrome dell’arto fantasma

 "Se togli a un uomo la gamba destra, anche a distanza di anni, ci saranno giorni in cui ti dirà che sente la gamba stanca, sì, la destra, gli farà male, p...

News Letters