Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Sono una donna, ma vorrei essere un uomo (135423)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 28 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Giorgia 21

Salve a tutti, faccio riferimento a questo sito perchè ho tanto bisogno di aiuto, e di avere il parere di un esperto. Per me parlare di questo argomento risulta abbastanza difficile, ma devo farlo perchè se non lo faccio esplodo. Mi chaimo Giorgia, e ho quasi 21 anni, abito in provincia di Padova. Da quando sono nata mi sono sempre sentita diversa dalle altre ragazze, perchè mi sono sempre vestita da uomo, gli atteggiamenti erano gli stessi, ma ero piccola e non capivo, adesso che sto capendo, mi rendo conto che a me piacciono le donne, ma non mi piacciono perche loro sanno che io sono donna, perchè io in tutti i modi voglio apparire più uomo possibile e quando mi scambiano per una donna a me dà molto fastidio. Ho parlato con mia mamma ma lei non capisce, perchè lei pensa che io sia lesbica ma, in realtà, non ha capito nulla di me. Le ho detto che vorrei farmi la cura ormonale ma lei di questo non ne vuole sapere nulla. Che devo fare? Aiutatemi vi prego. Sto prendendo in giro ragazze perchè dico loro di essere uomo, invece sono una donna ma solo cosi mi sento bene. Vi prego ho bisogno del vostro aiuto.

Cara Giorgia, il problema esposto non è di semplice soluzione istantanea, ma necessita di un approfondimento collegiale fra specialisti del settore sia medico sia psicologico, per dare un quadro esatto della tua situazione fisiologica che sembra essere indirizzata verso identità di genere di tipo transessuale. La relazione degli specialisti serve per il giudice che deve autorizzarti eventualmente ad una riattribuzione anagrafica e sessuale, quindi occorre del tempo prima di determinare lo stato anagrafico uomo o donna, se ti senti in grado di affrontare questa trafila inizia con serena convinzione, ma sempre con l'aiuto di uno psicologo che ti accompagnerà alla tua scelta. Auguri.

(Risponde il Dott. Sergio Puggelli)

Pubblicato in data 07/07/09
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su Psicologi Italiani

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di Sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Amore Bordeline? (153355779047…

Lory, 52     Ho lasciato il mio compagno da un mese, la nostra relazione avrebbe compiuto due anni a breve. ...

Ragazzo fuori controllo (15335…

Giusy, 19     Buongiorno, sono una ragazza di 19 anni e sono fidanzata da 3 anni con un ragazzo di 22 anni. Nei primi due anni della nostra relaz...

Ritorno di ansia e attacchi di…

Misterok88, 30     Salve! Vi prego di aiutarmi. Ho un problema che pensavo di aver risolto ma da un po' di giorni a questa parte sono di nuovo da...

Area Professionale

Il Test del villaggio e l’orga…

Il Test del Villaggio è uno strumento psicodiagnostico che può avere un’ampia rilevanza all’interno del setting clinico tra terapeuta e paziente approfondendone...

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Le parole della Psicologia

Abreazione

Il termine fu coniato da Freud e Breuer nel 1895 per designare il meccanismo inconscio, secondo il quale un individuo si libera dall’affetto connesso ad un even...

Paura

La paura è quell’emozione primaria di difesa, consistente in un senso di insicurezza, di smarrimento e di ansia, di fronte ad un pericolo reale o immaginario, o...

Ortoressia

L'ortoressia (dal greco orthos "corretto" e orexis "appetito") è una forma di attenzione abnorme alle regole alimentari, alla scelta del cibo e alle sue caratte...

News Letters

0
condivisioni