Pubblicità

Sono una donna, ma vorrei essere un uomo (135423)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 71 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Giorgia 21

Salve a tutti, faccio riferimento a questo sito perchè ho tanto bisogno di aiuto, e di avere il parere di un esperto. Per me parlare di questo argomento risulta abbastanza difficile, ma devo farlo perchè se non lo faccio esplodo. Mi chaimo Giorgia, e ho quasi 21 anni, abito in provincia di Padova. Da quando sono nata mi sono sempre sentita diversa dalle altre ragazze, perchè mi sono sempre vestita da uomo, gli atteggiamenti erano gli stessi, ma ero piccola e non capivo, adesso che sto capendo, mi rendo conto che a me piacciono le donne, ma non mi piacciono perche loro sanno che io sono donna, perchè io in tutti i modi voglio apparire più uomo possibile e quando mi scambiano per una donna a me dà molto fastidio. Ho parlato con mia mamma ma lei non capisce, perchè lei pensa che io sia lesbica ma, in realtà, non ha capito nulla di me. Le ho detto che vorrei farmi la cura ormonale ma lei di questo non ne vuole sapere nulla. Che devo fare? Aiutatemi vi prego. Sto prendendo in giro ragazze perchè dico loro di essere uomo, invece sono una donna ma solo cosi mi sento bene. Vi prego ho bisogno del vostro aiuto.

Cara Giorgia, il problema esposto non è di semplice soluzione istantanea, ma necessita di un approfondimento collegiale fra specialisti del settore sia medico sia psicologico, per dare un quadro esatto della tua situazione fisiologica che sembra essere indirizzata verso identità di genere di tipo transessuale. La relazione degli specialisti serve per il giudice che deve autorizzarti eventualmente ad una riattribuzione anagrafica e sessuale, quindi occorre del tempo prima di determinare lo stato anagrafico uomo o donna, se ti senti in grado di affrontare questa trafila inizia con serena convinzione, ma sempre con l'aiuto di uno psicologo che ti accompagnerà alla tua scelta. Auguri.

(Risponde il Dott. Sergio Puggelli)

Pubblicato in data 07/07/09
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su Psicologi Italiani

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di Sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Difficoltà nello studio per un…

Annesin, 75 Gentili Signori,ho bisogno di un consiglio, perché vorrei dare una mano a una persona a me cara per un problema piccolo, ma che la inquieta per g...

Depressione (1557401609185)

Victoria, 22 Mi sveglio già stanca, da troppo tempo ormai, quasi da sempre. Mio padre è tornato a casa ieri sera, ha iniziato a sistemare la spesa in cucina ...

Ipocondria (1556980274713)

 Kiki, 30 Salve,Avrei bisogno di un consulto riguardo una persona a me molto vicina e molto cara, la quale soffre di ipocondria. Fortunatamente non ha...

Area Professionale

Articolo 17 - il Codice Deonto…

Anche questa settimana proseguiamo su Psiconline.it, con l'art.17 (segreto professionale e tutela della Privacy), il lavoro di analisi e commento, a cura d...

Articolo 16 - il Codice Deonto…

Su Psiconline.it proseguiamo, con il commento all'art.16 (comunicazioni scientifiche e anonimato), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini ch...

Articolo 15 - il Codice Deonto…

proseguiamo su Psiconline.it, con il commento all'art.15 (Collaborazioni con altri professionisti), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini c...

Le parole della Psicologia

Gelosia retroattiva

La gelosia retroattiva prende anche il nome di sindrome di Rebecca, nome ispirato dal film di Alfred Hitchcock, ovvero Rebecca la prima moglie, tratto dal roman...

Afasia

L’afasia è un disturbo della formulazione e della comprensione di messaggi linguistici, che consegue a lesioni focali cerebrali, in persone che avevano in pre...

Imago

Termine, introdotto da Jung, che designa il prototipo inconscio elaborato a partire dalle prime relazioni intersoggettive, reali o fantasmatiche, con cui il sog...

News Letters

0
condivisioni