Pubblicità

Superare un problema (124419)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 47 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Roberta 44

Non ho figlio ed ho alle spalle 3 gravidanze andate male. Abbiamo provato di tutto ma non sono riuscita a rimanere incinta (fivet compresa). Cerco di andare avanti di farmi forza, ma non passa giorno che non ci penso e non riesco a rassegnarmi. Vorrei un aiuto per ritrovare la mia serenità. Mi sembra che tutte le persone che ho intorno (genitori, marito, amici) abbiamo superato il tutto, e che sono solo io quella che ancora ci pensa. Magari non è così, o almeno questo non vale per mio marito, ma sento il peso di questo dolore che a volte mi toglie il respiro.

Cara Roberta, il desiderio di maternità è prerogativa naturale di tutte le donne, infatti esse si sottopongono anche a dolorosissimi interventi pur di riuscire ad avere un figlio e per questo seguono un calvario da un ginecologo all'altro pur di raggiungere l'obbiettivo che spesso rimane solo un desiderio irrealizzato. Perchè, visto le difficoltà incontrate, non hai provato a desiderare un adottamento? Consiglio di consultare uno psicologo psicoterapeuta per far si che nella tua mente ci sia più chiarezza e accettare quelle che sono le risultanze medico scentifiche. Auguri

(risponde il Dott. Sergio Puggelli)

Pubblicato in data 12/09/08

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Che cos'ho? (1539793185617)

Jules, 26     Sono una persona che se le da fastidio qualcosa si toglie dalla situazione senza rompere troppo le scatole ma se vengo tirata in me...

Ansia, depressione (1539200804…

Marco, 30     Salve, volevo sapere cosa pensa della mia situazione e cosa sia meglio fare. A fine luglio ho fatto una prima donazione di sangue n...

Mi innamoro di persone che non…

Julia, 25     Buongiorno, sono una ragazza che non ha una normale vita sociale di una persona di 25 anni, né un buon rapporto con mio padre. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

La proiezione

La proiezione è un meccanismo di difesa arcaico e primitivo che consiste nello spostare sentimenti o caratteristiche proprie, o parti del Sè, su altri oggetti o...

Burnout

Il burnout è generalmente definito come una sindrome di esaurimento emotivo, di depersonalizzazione e derealizzazione personale, che può manifestarsi in tutte q...

Gimnofobia

Il termine, dal greco “gymnos” (nudo) e “phobos” (paura), definisce la paura persistente, anormale ed ingiustificata per la nudità Coloro che soffrono di quest...

News Letters

0
condivisioni