Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Transessualità (149518)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 51 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Rea, 25

Salve a tutti, sono una ragazza di 25 anni, sin dai miei primi ricordi consapevoli mi sono sempre sentita maschio e sono sempre stata attratta dalle donne, sin da piccola provo per loro tutto attrazione, affetto, amore, ed invece provo odio disprezzo, disgusto ed invidia in un certo senso verso i maschi, perchè loro sono quello che avrei voluto essere. Ora vi chiedo: da un pò di tempo sento forte il desiderio di essere maschio proprio fisicamente, ho riniziato a non sopportare di mettere vestiti da donna colorati e trucchi. I miei non capiscono questa mia situazione e non mi aiutano molto, anzi se ne stanno a guardare quando subisco atti di discriminazione violenta. Nel luogo in cui mi trovo non posso denunciare, non posso andarmene e vivo malissimo, inoltre ho interrotto la terapia che facevo con la psicologa che mi stava aiutando moltissimo. Ora non so piu che fare. Che consigli mi date?

Cara Rea,
dal racconto si evince che la tua problematica è inerente all'identità di genere poichè nel racconto ti definisci fisiologicamente uomo in un corpo di donna.
Credo che tu abbia fatto male ad abbandonare la terapia psicologica poichè ti aiutava nella definizione che tu hai intrapreso, se la psicologa con la quale avevi il confronto non era di tuo gradimento dovevi cambiare e trovarne un'altra psicodinamica che poteva farti ulteriormente prendere coscenza della tua vera identità.
Le alternative sociali possono essere o inizi il percorso per cambiare sesso e quindi dati anagrafici o inizi una relazione con una donna indipendente dal pensiero familiare che esso è sempre l'utlimo ad accettare certi cambiamenti.
Consiglio di non abbandonare l'aiuto psicologico poichè ti attendono decisioni importanti e probabilmente momenti sociali difficili.
Auguri.


(Risponde il Dott. Puggelli Sergio)

Pubblicato in data 07/02/2012

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Mia moglie mi ha lasciato (153…

Emyls, 41     Salve, vi scrivo a seguito di questo tragico evento che sta per cambiare la vita della mia famiglia, mia dei miei figli. ...

Il mio ragazzo mi ha allontana…

Sara, 24     Salve Gentili Dottori, ho conosciuto pochi mesi fa un ragazzo e ci siamo messi insieme, per i primi due mesi è stato dolce, comprens...

Rapporto con la figlia (153578…

Gabriella, 62     Salve, avrei bisogno di un vostro parere riguardo il rapporto con mia figlia. Lei ha 36 anni è sposata felicemente senza figli ...

Area Professionale

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Arroccamento e rabbia di un ad…

Un caso clinico di un adolescente "arrabbiato", studiato attraverso il Test del Villaggio e illustrato dal Dottor Luca Bosco Oscar ha 14 anni e ha perso il pap...

Le parole della Psicologia

Noia

È  uno stato psicologico ed esistenziale di insoddisfazione, temporanea o duratura, nata dall'assenza di azione, dall'ozio o dall'essere impegnato in un'at...

Odio

Sentimento antitetico all'amore, caratterizzato dal desiderio durevole di danneggiare o distruggere uno specifico oggetto che può essere anche il proprio Sé o l...

Disfunzioni Sessuali

La classificazione proposta dall’ICD-10 (International Classification of Diseases, Decima Versione) indica, innanzitutto, quattro criteri generali per poter d...

News Letters

0
condivisioni