Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Transessualità (149518)

on . Postato in Sessualità | Letto 11 volte

Rea, 25

Salve a tutti, sono una ragazza di 25 anni, sin dai miei primi ricordi consapevoli mi sono sempre sentita maschio e sono sempre stata attratta dalle donne, sin da piccola provo per loro tutto attrazione, affetto, amore, ed invece provo odio disprezzo, disgusto ed invidia in un certo senso verso i maschi, perchè loro sono quello che avrei voluto essere. Ora vi chiedo: da un pò di tempo sento forte il desiderio di essere maschio proprio fisicamente, ho riniziato a non sopportare di mettere vestiti da donna colorati e trucchi. I miei non capiscono questa mia situazione e non mi aiutano molto, anzi se ne stanno a guardare quando subisco atti di discriminazione violenta. Nel luogo in cui mi trovo non posso denunciare, non posso andarmene e vivo malissimo, inoltre ho interrotto la terapia che facevo con la psicologa che mi stava aiutando moltissimo. Ora non so piu che fare. Che consigli mi date?

Cara Rea,
dal racconto si evince che la tua problematica è inerente all'identità di genere poichè nel racconto ti definisci fisiologicamente uomo in un corpo di donna.
Credo che tu abbia fatto male ad abbandonare la terapia psicologica poichè ti aiutava nella definizione che tu hai intrapreso, se la psicologa con la quale avevi il confronto non era di tuo gradimento dovevi cambiare e trovarne un'altra psicodinamica che poteva farti ulteriormente prendere coscenza della tua vera identità.
Le alternative sociali possono essere o inizi il percorso per cambiare sesso e quindi dati anagrafici o inizi una relazione con una donna indipendente dal pensiero familiare che esso è sempre l'utlimo ad accettare certi cambiamenti.
Consiglio di non abbandonare l'aiuto psicologico poichè ti attendono decisioni importanti e probabilmente momenti sociali difficili.
Auguri.


(Risponde il Dott. Puggelli Sergio)

Pubblicato in data 07/02/2012

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

manie e compulsioni (151195457…

Carolina, 50     Buongiorno, mio marito soffre di depressione per cui prende già dei farmaci ma soffre secondo me anche di ossessioni. ...

Aiuto consiglio (1512841413383…

Francesco, 30     Salve. Non questa estate appena passata ma la scorsa sono stato ricoverato in psichiatria con la forza senza il mio consenso. ...

Ansia e derealizzazione (1511…

LukasV, 25     Salve, sto passando un periodo difficile in cui c'è di mezzo una sentenza (tra pochi giorni) per il futuro dell'affidamento di mio...

Area Professionale

Sinergie tra avvocato e psicol…

In molte dispute legali il Giudice nomina un perito esperto della materia (CTU - consulente tecnico d'ufficio), delegato dal Tribunale ad esamniare il caso e a ...

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

Le parole della Psicologia

Acting out

Il termine Acting out , letteralmente, “passaggio all’ atto”, indica l’insieme di azioni aggressive e impulsive utilizzate dall’in...

Xenofobia

Il significato etimologico del termine Xenofobia (dal greco ξενοφοβία, composto da ξένος, ‘estraneo, insolito’, e φόβος, ‘paura’) è “paura dell’estraneo” o anch...

Memoria

La memoria è quel meccanismo neuropsicologico che permette di fissare, conservare e rievocare esperienze e informazioni acquisite dall’ambiente (in...

News Letters