Pubblicità

Transfert (130098)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 46 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Cacciavite 24

Cari esperti, cercherò di essere il più sintetico possibile per non togliervi troppo tempo. E' possibile che il fenomeno del "transfert" noto nell'ambito della psicoanalisi si possa verificare anche in altri ambiti? Provo infatti un intenso sentimento per il mio istruttore di sport, sono consciamente e serenamente omosessuale, ma non credo di essermi innamorato di lui. Generalmente non provo attrazione sessuale, anche se ogni tanto (durante la masturbazione) la fantasia cade su di lui. Credo che ciò accada solo per sfogare questo sentimento che non trova vie per essere sublimato, e non per un'effettiva attrazione sessuale nei suoi confronti. Non so come definire la natura di questo sentimento (sicuramente unilaterale). Ho il sospetto che possa trattarsi di una sorta di transfert, aiutandomi lui e la disciplina che mi insegna a superare traumi del mio passato remoto. Come andrebbe gestito questo sentimento? E' ovviamente da precludere ogni tipo di evoluzione, come ho già detto quello che provo non è assolutamente reciproco, ed anzi tra noi non c'è altro che un sano e non morboso rapporto professionale, fin'ora non c'è neanche stato lo spazio per una semplice amicizia; inoltre non è mia intenzione infilarmi in un "vicolo cieco affettivo". Per ora cerco di concentrarmi solo su ciò che mi insegna (ed è veramente tanto ed appagante) cercando di distogliere il punto focale da lui come persona. Ciò però spesso non basta, ho sentito di tecniche specifiche per gestire queste cose, di cosa si tratta?

Caro Cacciavite, dal racconto si evince l'attrazione per il proprio istruttore, spesse volte sono persone molto attraenti che curano il corpo con molta attenzione, e l'innamoramento spesso scatta unilateralmente poichè essendo un professionista non vede la persona come soggetto del desiderio, ma come fonte economica. La richiesta delle tecniche possono essere spiegate da uno psicologo psicoterapeuta, in questo caso preferibile se è cognitivo comportamentale. Auguri.

(risponde il Dott. Sergio Pugelli )

Pubblicato in data 23/01/09
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su Psicologi Italiani

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di Sessualità per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Non so piu' che fare (15433284…

Gigia 2019, 32     Buongiorno, io ho bisogno di aiuto . Voglio farla finita perche' non riesco piu' a reggere le mie giornate da incubo con un uo...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Bad trip

Con l'aggiunta dell'aggettivo bad (bad trip), si indicano in specifico le esperienze psico-fisiche definibili come negative o spiacevoli per il soggetto. In it...

Ecofobia

È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di rimanere da soli nella propria casa Una paura comune a molti che spesso si associa ad altre...

Afasia

L’afasia è un disturbo della formulazione e della comprensione di messaggi linguistici, che consegue a lesioni focali cerebrali, in persone che avevano in pre...

News Letters

0
condivisioni