Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Trauma da aborto (013718)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 772 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Sandro, 32 anni

Buongiorno, vorrei conoscere la vostra opinione sul tema del trauma psicologico post aborto e i vostri consigli in merito. Da anni ho una relazione stabile con una persona che circa 6 anni fa ha deciso di abortire, col passare del tempo il trauma sembrava essere stato accantonato ma in realtà cosi non è stato. A fronte di un rapporto avuto circa un paio di mesi fa il mio partner pensava di essere rimasto in cinta ed è entrato subito in crisi pensando addirittura di lasciarmi perchè non avrebbe potuto sopportare tale evento. Successivamente facendo un test cisiamo accorti che si trattava solo di un ritardo ma da allora qualcosa si è riacceso dentro di lei ed ha cominciato a far rifiorire tanti dubbi dentro di se e nei rapporti coon gli altri in particolar modo con me (suo partner). Dubbi relativi a se stessa (ritrovar se stessa) credere negli alri o altro ...
un solo consiglio come si può aiutare una persona affetta da queste ansie vi sono molto grato del servizio che offrite credo sia fondamentale per il prossimo. Grazie.

Caro Sandro l'aborto è un evento estremamente delicato e traumatizzante sia dal punto di vista fisico sia dal punto di vista psicologico. Come in tutte le situazioni generalizzare è sbagliato ma in questo caso mi sento di poter affermare cha al di là dei principi morali e religiosi per la donna decidere un aborto è un'esperienza che lascia un segno. Nel momento in cui la tua compagna ha avuto timore di essere di nuovo in cinta le sono tornate alla mente tutte le sensazioni e le emozioni che aveva sperimentato quando ha fatto la scelta di rinunciare al figlio. Ipotizzo che per lei oggi, più di ieri, qualsiasi decisione avesse preso l'avrebbe fatta sentire in colpa. La cosa migliore sarebbe di consigliarle di rivolgersi ad uno psicologo per poter affrontare insieme l'elaborazione di un lutto irrisolto. Auguri

( risponde la dott.ssa Assunta Consalvi )

 

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

 

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Amore Bordeline? (153355779047…

Lory, 52     Ho lasciato il mio compagno da un mese, la nostra relazione avrebbe compiuto due anni a breve. ...

Ragazzo fuori controllo (15335…

Giusy, 19     Buongiorno, sono una ragazza di 19 anni e sono fidanzata da 3 anni con un ragazzo di 22 anni. Nei primi due anni della nostra relaz...

Ritorno di ansia e attacchi di…

Misterok88, 30     Salve! Vi prego di aiutarmi. Ho un problema che pensavo di aver risolto ma da un po' di giorni a questa parte sono di nuovo da...

Area Professionale

Il Test del villaggio e l’orga…

Il Test del Villaggio è uno strumento psicodiagnostico che può avere un’ampia rilevanza all’interno del setting clinico tra terapeuta e paziente approfondendone...

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Le parole della Psicologia

La Comunicazione

La comunicazione (dal latino cum = con, e munire = legare, costruire e dal latino communico = mettere in comune, far partecipe) nella sua prima definizione è l...

Schizofasia

Profonda disgregazione del linguaggio che è sostituito da un’accozzaglia di parole o insalata di parole prive di un qualsiasi significato. Questo disturbo ling...

Sentimento

Il sentimento è quella risonanza affettiva, meno intensa della passione e più duratura dell’emozione, con cui il soggetto vive i suoi stati soggettivi e gli asp...

News Letters

0
condivisioni