Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Travestimento (131556)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 27 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
Travestimento (131556)

Luca 45

Egr. Dottore penso che forse la mia sia una situazione un po' complessa, provo a spiegarla in estrema sintesi. Sono sempre stato attratto dall'abbigliamento femminile sin quando intorno ai 16 anni ho iniziato di nascosto ad indossare qualche capo intimo e a provare desiderio fino a masturbarmi. A 30 anni la cosa è diventata più forte sino a voler provare un travestimento totale e provare una esperienza sessuale con uomo. E' durata 3 anni dopodiché si è esaurita (nel frattempo avevo regolari rapporti con donne). L'idea di essere vestito da donna ed essere oggetto di attenzioni sessuali da parte di un uomo però (tra l'altro sempre e solo molto più grande di me) è sempre stata presente nella mia vita. La cosa strana è che da sempre ho avuto donne, e le donne mi piacciono assolutamente, non potrei mai pensare di non avere dei rapporti con loro. Mi innamoro ed ho avuto bellissime storie. La cosa (che almeno a me pare assurda) è che nel momento in cui ho una relazione sentimentale anche intensa (come mi sta accadendo in questo periodo o come mi accadde in passato) quasi automaticamente dopo poco mi si ripresenta lo "spettro" dei miei desideri di travestimento ecc. Insomma è una "cosa" che appare e scompare secondo situazioni e momenti della mia vita. Francamente non riesco a capire, potrebbe aiutarmi? Come mai questo collegamento? Se crede posso darle ulteriori informazioni se possono aiutare a farle meglio capire il mio "quadro clinico". La ringrazio per l'aiuto che mi vorrà dare. Cordialmente Luca.

Caro Luca la risposta al quesito è abbastanza complessa e richiede una più approfondita indagine che può fare uno psicoterapeuta sessuologo di provenienza psicodinamica poichè molte sono le richieste di chiarimento. Secondo quello che posso aver intuito ci possono essere due cause la prima un disturbo di identità sessuale il travestitismo, la seconda una parafilia non altrimenti specificata come autogenofilia che studia il comportamento del travstitismo. Concludendo con una buona psicoterapia puoi arrivare a determinare le circostanze e le cause di questi tuoi problemi. Auguri.

(risponde il Dott. Sergio Puggellii )

Pubblicato in data 18/03/09
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su Psicologi Italiani

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di Sessualità per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Non so più che fare (153056873…

Alessia, 16     Non so più che fare, passo ogni giorno come se fossi in una bolla dove solo io sono in grado di capirmi, non si più davvero dove ...

Ansia, paura agitazione a caus…

Linda, 20     Salve, sono linda ho da un anno paura del vento, quando è forte pensavo mi fosse passata ma a quanto pare non è cosi anche perché o...

Paura di stare soli (153061543…

Alice, 25     Buongiorno, tra qualche mese andrò a convivere con il mio ragazzo ma quando ci penso non riesco a stare tranquilla. ...

Area Professionale

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Le parole della Psicologia

Ofidiofobia

L’ofidiofobia (dal greco ὄφις ophis "serpente" e φοβία phobia "paura") è la paura patologica dei serpenti. ...

Fobie

Nel DSM-IV la fobia specifica è definita come la "paura marcata e persistente, eccessiva o irragionevole, provocata dalla presenza o dall'attesa di un oggetto o...

Oggetto

“Lo sviluppo delle relazioni oggettuali è un processo mediante il quale la dipendenza infantile dall’oggetto cede a poco a poco il passo ad una dipendenza matur...

News Letters

0
condivisioni