Pubblicità

Travestitismo (54157)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 47 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Mattly, 30 anni, 16/11/2002

E' veramente interessante il servizio che questo sito offre , spero possiate aiutarmi o consigliarmi . Dall'eta' di 7/8 anni ( non posso ricordare bene )ho provato piacere e divertimento nel fare giochi in cui venivo legato, giochi innocenti all'epoca ,come lo stesso piacere ( stiamo parlando di un bambino,quindi certamente non sessuale ) provavo nel toccare vestiti e foulard di stoffe lisce e prettamente femminili. Ci si puo' immaginare sicuramente l'evolversi del " GUAIO" nei successivi 20 anni, infatti ad oggi per me e' diventato quasi indispensabile che la mia partner indossi abiti o intimo di quelle stoffe per arrivare all'eccitazione, tra l'altro ho avuto rapporti al limite del sado/maso con ragazze consensienti sia come "master" che come " sub". E non solo......mi capita piuttosto spesso di travestirmi (solo vestiti, non trucco o altro) e praticare quello che in rete chiamano "self bondage". Chiaramente con un segreto del genere, la vita di coppia non va a gonfie vele, e la mia ragazza non sa certamente questa mia storia. Io non ho alcuna attrazione per gli uomini, anzi, le donne mi fanno impazzire ,ma questo fardello non mi aiuta certo nei rapporti con l'altro sesso, insomma un vero macello. Lo so che sono informazioni brevi e frazionate ma spero ugualmente in un consiglio. Grazie Mattly

Da quello che scrivi è evidente che in te sono presenti contemporaneamente più comportamenti parafilici. Le parafilie finché rimangono in ambito privato o vengono agite all'interno di una coppia adulta e consenziente sono una cosa diverso è quando, anche se indirettamente, vengono coinvolte altre persone. Riuscire a mantenere l'attuale relazione affettiva mi sembra un'impresa piuttosto ardua, le tue pulsioni sessuali non genitali nel tempo potrebbero risultare vincenti sulla sessualità genitale prevista in un rapporto di coppia. Con il tempo la compulsione che ti spinge verso queste pratiche potrebbe anche diminuire ma attualmente, vista l'età e l'assiduità degli eventi, sono portata a pensare che stai in una fase crescente che potrebbe crearti difficoltà sia in ambito lavorativo sia in quello sociale. Credo che in questo momento una psicoterapia ad indirizzo psicodinamico o cognitivo potrebbe aiutarti. Auguri.
0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Compagno con attacchi di rabbi…

Chiara, 41     Sono Chiara ho 41 anni e sono incinta del mio primo figlio al quinto mese, ho sposato il mio compagno un mese fa, stiamo insieme d...

Bambina 10 anni e morte del no…

ELI, 43     Buongiorno, sono mamma di una bambina di 10 anni molto vivace intelligente e matura e al tempo stesso molto sensibile e ansiosa. ...

Cattivo rapporto con i genitor…

Fatina, 17     Da 4 mesi a questa parte non riesco più a stare bene, sia mentalmente che fisicamente. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Sindrome di Stoccolma

Con l'espressione Sindrome di Stoccolma si intende un particolare stato di dipendenza psicologica e/o affettiva che si manifesta in alcuni casi in vittime di ep...

Ipercinesia

Nel disturbo ipercinetico si ha la contemporanea presenza di sintomi quali: la breve durata dell’attenzione, distrazione, iperattività e almeno un sintomo di im...

Erotomania

In psichiatria è un tipo di disturbo delirante in cui il paziente ha la convinzione infondata e ossessiva che un'altra persona provi sentimenti amorosi nei suoi...

News Letters

0
condivisioni