Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Uomo malato di sesso (132615)

on . Postato in Sessualità | Letto 6 volte

Jana 34

Il mio problema mi rovina la salute. Ho tre figli e da 9 anni convivo con un uomo divorziato (padre dei nostri bimbi). Durante la relazione ho scoperto che oltre ai nostri bambini (e una figlia dal matrimonio), ha un'altra figlia al'estero che ha età di mio primo figlio. Il problema che mi complica la vita è che al mio convivente piacciono troppo le donne. Lo so, è una cosa normale ma io non riesco a guardarlo mentre si guarda le foto delle donne nude nel pc, tutti video di erotica e tutto ciò che si possa trovare nei siti di sesso. Sto proprio male (battito del cuore, sentimenti da svenimento, giramenti di testa...) e anche se io ho parlato con lui che certe cose non riesco a sopportare, lui o nega e dice che non le guarda o mi dice che lui era sempre così che il sesso gli è sempre molto piacuto. Mi dice che sono ossesiva, gelosa, essagerata. Tante volte pensavo alla separazione perchè (provando fare la finta di niente) ho perso quasi 15kg e anche se mi sto piano piano riprendendo da sola so che non riuscirò mai a vivere con una persona così. Lui dice che è normale se uomoni guardano certe cose ma solo pensiero che lui dopo aver guardato tutto ciò si infilla nel mio letto mi fa tremare, poi se lui facendo l'amore con me si immagina queste cose mi umiglia come donna. Se può qualcuno, mi aiuti. Grazie.

Cara Jana, dalla descrizione del uomo con cui convive si può definire che esso ha un disturbo di pictofilia cioè una parafilia non altrimenti specificata, infatti il suo eccitamento deriva dall'osservare video erotici. Questo disturbo è molto comune in uomini e donne che non hanno avuto una buona educazione sessuale e spesso necessitano di ricorrere alle cure di uno psicoterapeuta psicodinamico per capire da dove provengono queste devianze. Quindi l'unico rimedio è convincere il compagno di vita a consultare uno specialista il che la vedo una cosa difficile poichè lui crede di avere la verità in tasca. Auguri.

(risponde il Dott. Sergio Puggelli )

Pubblicato in data 30/03/09
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su Psicologi Italiani

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di Sessualità per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Credo di essere depressa, mi a…

Psiche, 33     Salve, vi scrivo perchè da un pò di tempo (non so neanche io precisamente quanto) ho dei sintomi che mi fanno presagire qualcosa d...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Idrofobia

L'idrofobia, chiamata anche in alcuni casi talassofobia, è definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata per i liquidi, in particolare dell’acq...

Coazione a ripetere

"Ciò che è rimasto capito male ritorna sempre; come un'anima in pena, non ha pace finchè non ottiene soluzione e liberazione", S. Freud Il termine coazione è i...

Musofobia

Il termine musofobia, che deriva del greco μῦς (mys) che significa "topo", è la paura persistente ed ingiustificata per i topi, più in generale per i roditori. ...

News Letters