Pubblicità

Uomo vergine a 38 anni (109873)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 36 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Snafuz 38

L'argomento che ho scelto dice tutto: ho 38 anni e non ho mai avuto rapporti sessuali, perché tutte le ragazze che ho corteggiato mi hanno respinto. Ho provato solo una volta, un anno fa, con una prostituta, ma non sono riuscito perché ero troppo imbarazzato e teso. Sono tendenzialmente evitante, anche se negli ultimi anni ho lavorato molto su me stesso, liberandomi dalla maggior parte delle mie fobie sociali. Ciò però non è bastato: le donne continuano a respingermi, a causa del fatto che parlo poco e non mostro un carattere abbastanza maschile: non sono aggressivo, né ostento sicurezza in me stesso e in più sono molto magro e gracile fisicamente. Continuo a credere che continuando a lavorare su me stesso prima o poi una compagna me la troverò, ma ho il seguente dubbio: il fatto di non aver mai avuto rapporti comprometterà per sempre la mia vita sessuale? Rischio di non riuscire ad averne per il resto della mia vita? Oppure basta trovare una ragazza paziente, disposta ad aiutarmi in questo senso, e il problema si risolverà da solo? Grazie mille.

Salve Snafuz, sicuramente avere un carattere introverso non aiuta ad iniziare un rapporto con l'altro sesso, ma una volta che il contatto è avvenuto puoi essere apprezzato proprio per questa tua timidezza. Non pensare che essere un "maschio" voglia dire essere aggressivo e ostentare sicurezza: il mettersi in discussione, l'essere un buon mediatore che sa ascoltare e mostrare le proprie emozioni e, quindi, anche le fragilità, è una caratteristica impagabile. Probabilmente non ti senti adeguato e non ti piaci e, conseguentemente trasmetti questo messaggio agli altri. Lavora su te stesso, rafforzando l'immagine positiva che puoi avere della tua persona e conseguentemente anche gli altri avranno questa percezione. E' ovvio che accanto a questo devi valorizzare il tuo modo di acconciarti, di addobbarti che non evidenzi eccessivamente la magrezza. Il fatto in sè di non aver avuto rapporti sessuali è normale che nei primi approcci può causarti "ansia da prestazione" e magari non sarà come tu l'hai immaginato, ma con il tempo e la frequenza degli incontri si acquisisce una familiarità con il corpo dell'altro che porta ad avere una fisicità più completa ed appagante. Se dovessi avere dei problemi chiedi una consulenza ad sessuologo. Buona fortuna.

(risponde la Dott.ssa Maristella Copia)

Pubblicato in data 23/10/07

 

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Non so piu' che fare (15433284…

Gigia 2019, 32     Buongiorno, io ho bisogno di aiuto . Voglio farla finita perche' non riesco piu' a reggere le mie giornate da incubo con un uo...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Claustrofobia

La claustrofobia (dal latino claustrum, luogo chiuso, e phobia, dal greco, paura) è la paura di luoghi chiusi e ristretti come camerini, ascensori, sotterranei...

Autotopoagnosia

L'autotopoagnosia è un disturbo di rappresentazione corporea, clinicamente raro, in cui è presente l'incapacità di indicare le parti del corpo. Nella maggior p...

Catatonia

La prima descrizione della catatonia risale al 1874, quando lo psichiatra tedesco Karl Kahlbaum, nella sua monografia dal titolo Die Katatonie oder das Spannung...

News Letters

0
condivisioni