Pubblicità

Vaginismo

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 511 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Aurora 28

Salve dottore, le racconto il mio problema con la speranza che lei possa aiutarmi a superarlo o a capire da dove vengono certe mie strane manie sessuali. In passato sono andata da un sessuologo, ma non mi ha aiutato per niente e nemmeno uno psicologo da cui andavo è riuscito a capire il perchè di certi miei problemi. Io non me lo so spiegare e posso solo sperare che lei possa darmi una mano. Dunque, in pratica il mio problema è che soffro di vaginismo. Non riesco a completare i miei rapporti sessuali con gli uomini perchè sento un dolore pazzesco. Sono stata piantata già troppe volte perchè tutti i miei ragazzi alla fine si sono stufati dato che la situazione non migliorava pur facendo insieme terapie consigliateci da un sessuologo. Sembravano dolci e pazienti all'inizio, ma poi non hanno retto più. Alla fine, ho scoperto e mi sono resa conto da sola che ciò che mi eccita e mi fa rilassare in modo tale da avere rapporti, è fingere di essere presa con violenza. Mi piacciono da morire le situazioni in cui vengo inseguita gettata sul letto, spogliata, toccata e violentata... perchè? Non lo so neanch'io. Non ho mai subito violenza da nessuno e sono cresciuta con due genitori integgerrimi (molto religiosi fra l'altro) e quindi non so da dove provenga questo mio strano modo d'eccitarmi. Anche guardare film in cui una donna viene violentata mi eccita e non ne ho ancora capito il motivo. Neppure il mio psicologo c'è riuscito perchè all'inizio pensava che avessi qualche trauma alle spalle per questo, ma non è affatto così. Come posso spiegare tutto questo? Sono pazza? Come posso risolvere il mio problema? La ringrazio in anticipo di tutto.

Gentile Aurora, credo che il suo problema di vaginismo e le sue fantasie sessuali appartengano a due sfere diverse. Inoltre, se lei non riesce a portare a termine i suoi rapporti sessuali per mancanza di eccitazione, non soffre di vaginismo, ma forse di un problema più strettamente legato all’ambito dell’eccitazione. Quel che posso dirle riguardo alle sue fantasie sessuali è che sono piuttosto comuni, anche se nella maggior parte dei casi non impediscono una serena vita sessuale. E non necessariamente sono collegate ad un trauma o ad una violenza, generalmente sono dovute a difficoltà nell’integrare psicologicamente il sesso con l’amore. Lei non è pazza, stia tranquilla. Ma se vuole venire a capo di questa cosa ha bisogno di una psicoterapia, non strettamente orientata né al vaginismo né alle sue fantasie.Molti auguri

(risponde la dott.ssa Serena Leone)

 

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Fobie

Nel DSM-IV la fobia specifica è definita come la "paura marcata e persistente, eccessiva o irragionevole, provocata dalla presenza o dall'attesa di un oggetto o...

Catalessia

Detta anche catalessi, è uno stato patologico, ad esordio improvviso e che si protrae per brevi o lunghi periodi, in cui vi è una sospensione dei movimenti volo...

Sindrome di Munchausen

S'intende un disturbo psichiatrico in cui le persone colpite fingono la malattia od un trauma psicologico per attirare attenzione e simpatia verso di sé. A vol...

News Letters

0
condivisioni