Pubblicità

Verginità (80921)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 26 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Gloria, 33 anni

Gentile Dott., leggo con molto interesse le Vs. pubblicazioni e perciò data la serietà del servizio confido nell'esporre il mio problema o meglio quello che per me lo sta diventando. Le spiego: ho 33 anni e sia per l'educazione familiare ricevuta che per serietà mia personale non ho ancora avuto rapporti sessuali completi con un uomo. (E' quasi vergognoso dati i tempi che corrono, ma questa è la verità). Ho avuto storie sentimentali sempre serie; infatti quando accetto di uscire con un ragazzo in via continuativa è perchè il mio scopo è quello di conoscerlo per formare una famiglia o se non altro per starci bene come persona perchè ritengo che il rapporto sessuale deve essere il completamento di due persone.
Adesso ho conosciuto un ragazzo di 34 anni che per è molto posato, dimostra interesse per me e ha detto di non avere neanche lui rapporti sessuali oltre a storie d'amore perchè lui ritiene che il sesso non debba essere solo ai fini di gradimento da fare con la prima persona che si incontra. Ecco io provo molto imbarazzo nella situazione in cui mi trovo e non so se considerarmi una fuori del mondo, all'antica e come risolvere il mio problema che mi sta logorando. La ringrazio e confido in una Vs. risposta.
Gloria

Cara Gloria, sinceramente mi è piuttosto difficile capire quale sia il problema che l'affligge. Capisco che lei possa sentirsi una diversa per la scelta che ha fatto riguardo alla sessualità, ma mi sembra convinta della sua scelta, non pentita, e quindi la sua diversità non dovrebbe essere così difficile da gestire.
A maggior ragione nella situazione di cui scrive: ha incontrato un uomo che le piace, con cui condivide molto, e che ha valori simili ai suoi rispetto alla sessualità. Se per lei questo rapporto è importante, potrebbe affrontare il discorso con quest'uomo; mi sembra di capire che viviate sentimenti simili riguardo alla sessualità, quindi penso che lui potrebbe ben comprendere la sua scelta. Non c'è bisogno che lei si consideri né all'antica né fuori dal mondo,Gloria. La sessualità è una sfera estremamente personale, non c'è nessuno che possa dirle cosa è giusto o cosa non è giusto a riguardo,è solo lei a saperlo. Vedrà che, quando si sentirà pronta, se ne accorgerà,e le verrà spontaneo. Non abbia paura.

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Come non riesco a vivere (1541…

Giulietta, 21     Salve.. Mi chiamo Giulia, ho 21 anni e penso di avere dei seri problemi con l'ansia e le relazioni. ...

Compagno con attacchi di rabbi…

Chiara, 41     Sono Chiara ho 41 anni e sono incinta del mio primo figlio al quinto mese, ho sposato il mio compagno un mese fa, stiamo insieme d...

Bambina 10 anni e morte del no…

ELI, 43     Buongiorno, sono mamma di una bambina di 10 anni molto vivace intelligente e matura e al tempo stesso molto sensibile e ansiosa. ...

Area Professionale

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Le parole della Psicologia

Pediofobia

La pediofobia è definita come una paura persistente, incontrollata e ingiustificata nei confronti di bambole e burattini. Da sempre infatti le bambole sono usa...

Cataplessia

E’ un disturbo caratterizzato dalla perdita improvvisa del tono muscolare durante la veglia, solitamente causata da forti emozioni. La debolezza muscolare tipi...

Depressione post-partum (depre…

La depressione post-partum è un disturbo dell’umore che ha inizio entro le prime quattro settimane successive al parto. Se nella maggior parte dei casi la gest...

News Letters

0
condivisioni