Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

verginità (43061)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 161 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Max, 24anni (10.9.2001)

Cari esperti,io sono fidanzato da quasi 4 anni con la mia ragazza che ne ha 23.Il problema che voglio sottoporvi è assai complesso e vi ringrazio anticipatamente x la disponibilità accordatami.Al dunque allora:la mia ragazza vive tuttora con la famiglia,dipendendo ancora economicamente dai suoi genitori in quanto stà portando a termine con successo gli studi universitari; ed è proprio l'ambiente famigliare,rigidamente cattolico e di stampo tradizionalista,dove la donna bada SOLO alle faccende domestiche e l'uomo SOLO al lavoro(nei campi,in questo caso)ad aver esercitato un FORTISSIMO CONDIZIONAMENTO sulla sfera personale e sessuale della mia ragazza.Il suo comportamento è influenzato dal rispetto del modello della "brava ragazza"inculcato fin dall'infanzia dai suoi e lei è arrivata al punto che blocca ogni gesto d'amore e di affetto nei miei confronti,razionalizzando ogni emozione(!?!).Nel corso degli anni la situazione è migliorata grazie(parole sue,dato che abbiamo parlato di ciò ..)al confronto positivo che ha avuto con me,persona molto diversa da lei,esuberante,estroversa ed istintiva che vive sull'onda dell'emozione.
Tutto ciò si riflette sull'attuale assenza di rapporti sessuali che noi abbiamo tuttora,fondamentalmente x un misto di paura,insicurezza e ansia che la attanaglia nel fare l'amore al di fuori del "sacro vincolo del matrimonio"(scusate l'ironia...).E'molto combattuta,mentre io vorrei vivere pienamente il rapporto d'amore con la donna che amo,rapporto che comprende,a mio avviso,anche la sfera della sessualità.Essendo entrambi ancora vergini l'ansia da entambe le parti è ancora maggiore.Nei contatti fisici che abbiamo il suo apporto in carezze intime è pressochè nullo e spesso non vuole che nemmeno io la accarezzi nelle zone intime,salvo poi scusarsi di fronte al mio,ad un certo punto legittimo,disappunto.entrambi ci amiamo molto,ma l'assenza di una vera sfera d'intimità tra di noi mi pesa molto;mi pesa nell'intimità, che dovrebbe essere fatta di slanci d'amore,quella selva di "PUOI!","NON PUOI!"

Non posso esprimere valutazione sulla scelta, dettata da convinzioni religiose, di non avere rapporti sessuali fuori dal matrimonio, perchè è un problema di ordine morale e, come tale, non riguarda la sfera psicologica. Se a lei, come sembra questa scelta non appartiene, ha varie opzioni di fronte: o accettarla come desiderio della sua ragazza ed adeguarsi all'astinenza, oppure parlarne insieme ed arrivare ad un accordo ed infine, in ultima istanza, valutare se ,di fronte al persistere di un rifiuto, vuole comunque proseguire in questa relazione.

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Mia moglie mi ha lasciato (153…

Emyls, 41     Salve, vi scrivo a seguito di questo tragico evento che sta per cambiare la vita della mia famiglia, mia dei miei figli. ...

Il mio ragazzo mi ha allontana…

Sara, 24     Salve Gentili Dottori, ho conosciuto pochi mesi fa un ragazzo e ci siamo messi insieme, per i primi due mesi è stato dolce, comprens...

Rapporto con la figlia (153578…

Gabriella, 62     Salve, avrei bisogno di un vostro parere riguardo il rapporto con mia figlia. Lei ha 36 anni è sposata felicemente senza figli ...

Area Professionale

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Arroccamento e rabbia di un ad…

Un caso clinico di un adolescente "arrabbiato", studiato attraverso il Test del Villaggio e illustrato dal Dottor Luca Bosco Oscar ha 14 anni e ha perso il pap...

Arredare lo studio di uno psic…

Arredare lo studio di uno psicologo è un impegno importante ai fini della futura professione. Una nuova ricerca, infatti, dimostra che le persone giudicano la q...

Le parole della Psicologia

Nevrastenia

Termine introdotto dal medico statunitense Beard, nel 1884, per designare un quadro clinico, caratterizzato da stanchezza fisica e mentale, irritabilità, insonn...

Disturbi somatoformi

I Disturbi Somatoformi rappresentano una categoria all’interno della quale sono racchiuse entità cliniche caratterizzate dalla presenza di sintomi fisici non im...

Flooding

Indica una tecnica cognitivo-comportamentale che consiste nell'esposizione ripetuta del soggetto allo stimolo a valenza fobica, senza che vi sia per lui possibi...

News Letters

0
condivisioni