Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Violenze sessuali nell'infanzia (104962)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 18 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Alessia 22

Scrivo perchè di recente una persona a me molto vicina mi ha confessato, non senza fatica, di aver subito un abuso sessuale in età scolare (scuola elementare). Credo sia importante descrivere come si è svolta la conversazione. Si stava parlando di sincerità, quando lui si è ammutolito ed ha assunto un'espressione molto triste. Gli ho chiesto di dirmi cosa avesse. Lui all'inizio non voleva - temeva che non lo avrei guardato più allo stesso modo - poi è scoppiato in lacrime, tremava, l'ho rassicurato... e di botto ha raccontato. Ha subito violenze da una persona di qualche anno più grande di lui (7-8 anni in più) che, in seguito, è morta. Non ricorda molto, giusto qualche flash e solo di rado. Non ricorda di preciso cosa sia successo, ricorda il luogo, la persona, che si era spogliata e gli aveva detto di toccarlo. Non lo ha mai detto a nessuno e ormai sono passati molti anni. Io non sento di poter far finta di nulla, come mi ha chiesto, e dimenticare. Vorrei prima capire se è vero che non gli dà problemi o (come mi è parso dai comportamenti sopra riportati) che voglia solo evitare il problema. Dunque le mie domande sono queste: che conseguenze ha un abuso sessuale nell'infanzia? Si pù rimuovere completamente? Un bambino, che non sa cosa sta facendo, riporta poi un trauma? In che modo posso aiutarlo? Fiduciosa in una risposta

Cara Alessia, la storia raccontatami è effetivamente un caso di pedofilia e il soggetto che ha subito un abuso, molte volte cerca di dimenticare, ma difficilmente può vevere serenamente, poichè la sua infanzia è stata interrotta da un gesto inconscio inizialmente, ma appena preso coscenza può creare dei seri disturbi, infatti coloro che sono stati abusati spesso a loro volta diventano abusatori. Quindi alla persona a cui ti senti amica consiglia di intraprendere una psicoterapia per aiutarlo a rimuovere la sua storia e capire quali sono le sue prerogative per vivere serenamente.

(risponde Il dott. Sergio Puggelli)

Pubblicato in data 18/07/07

 

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di abusi per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Amore Bordeline? (153355779047…

Lory, 52     Ho lasciato il mio compagno da un mese, la nostra relazione avrebbe compiuto due anni a breve. ...

Ragazzo fuori controllo (15335…

Giusy, 19     Buongiorno, sono una ragazza di 19 anni e sono fidanzata da 3 anni con un ragazzo di 22 anni. Nei primi due anni della nostra relaz...

Ritorno di ansia e attacchi di…

Misterok88, 30     Salve! Vi prego di aiutarmi. Ho un problema che pensavo di aver risolto ma da un po' di giorni a questa parte sono di nuovo da...

Area Professionale

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Le parole della Psicologia

Manipolazione

La manipolazione psicologica è un tipo di influenza sociale, finalizzata a cambiare la percezione o il comportamento degli altri, usando schemi e metodi subdoli...

Negativismo

Con il termine Negativismo si può indicare, in linea generale, un comportamento contrario o opposto, di tipo sia psichico che motorio. ...

Castità

Il termine "Castità" deriva dal latino castus, "casto" - connesso probabilmente al verbo carere, "essere privo (di colpa). Esso indica, nell' accezione comun...

News Letters

0
condivisioni