Pubblicità

Violenze sessuali nell'infanzia (104962)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 23 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Alessia 22

Scrivo perchè di recente una persona a me molto vicina mi ha confessato, non senza fatica, di aver subito un abuso sessuale in età scolare (scuola elementare). Credo sia importante descrivere come si è svolta la conversazione. Si stava parlando di sincerità, quando lui si è ammutolito ed ha assunto un'espressione molto triste. Gli ho chiesto di dirmi cosa avesse. Lui all'inizio non voleva - temeva che non lo avrei guardato più allo stesso modo - poi è scoppiato in lacrime, tremava, l'ho rassicurato... e di botto ha raccontato. Ha subito violenze da una persona di qualche anno più grande di lui (7-8 anni in più) che, in seguito, è morta. Non ricorda molto, giusto qualche flash e solo di rado. Non ricorda di preciso cosa sia successo, ricorda il luogo, la persona, che si era spogliata e gli aveva detto di toccarlo. Non lo ha mai detto a nessuno e ormai sono passati molti anni. Io non sento di poter far finta di nulla, come mi ha chiesto, e dimenticare. Vorrei prima capire se è vero che non gli dà problemi o (come mi è parso dai comportamenti sopra riportati) che voglia solo evitare il problema. Dunque le mie domande sono queste: che conseguenze ha un abuso sessuale nell'infanzia? Si pù rimuovere completamente? Un bambino, che non sa cosa sta facendo, riporta poi un trauma? In che modo posso aiutarlo? Fiduciosa in una risposta

Cara Alessia, la storia raccontatami è effetivamente un caso di pedofilia e il soggetto che ha subito un abuso, molte volte cerca di dimenticare, ma difficilmente può vevere serenamente, poichè la sua infanzia è stata interrotta da un gesto inconscio inizialmente, ma appena preso coscenza può creare dei seri disturbi, infatti coloro che sono stati abusati spesso a loro volta diventano abusatori. Quindi alla persona a cui ti senti amica consiglia di intraprendere una psicoterapia per aiutarlo a rimuovere la sua storia e capire quali sono le sue prerogative per vivere serenamente.

(risponde Il dott. Sergio Puggelli)

Pubblicato in data 18/07/07

 

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di abusi per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Compagno con attacchi di rabbi…

Chiara, 41     Sono Chiara ho 41 anni e sono incinta del mio primo figlio al quinto mese, ho sposato il mio compagno un mese fa, stiamo insieme d...

Bambina 10 anni e morte del no…

ELI, 43     Buongiorno, sono mamma di una bambina di 10 anni molto vivace intelligente e matura e al tempo stesso molto sensibile e ansiosa. ...

Cattivo rapporto con i genitor…

Fatina, 17     Da 4 mesi a questa parte non riesco più a stare bene, sia mentalmente che fisicamente. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Ipnosi

Particolare stato psichico, attraverso il quale è possibile accedere alla dimensione inconscia ed emotiva dell’individuo, concedendo al singolo l'apertura della...

Musofobia

Il termine musofobia, che deriva del greco μῦς (mys) che significa "topo", è la paura persistente ed ingiustificata per i topi, più in generale per i roditori. ...

Algofilia

L’algofilia (dal greco ἄλγος "dolore" e ϕιλία "propensione") è la tendenza paradossale e patologica a ricercare il piacere in sensazioni fisiche dolorose. ...

News Letters

0
condivisioni