Pubblicità

Vita sessuale di coppia (141966)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 30 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Giulia 20

Non so proprio a chi chiedere quindi spero mi rispondiate. E' un po di mesi che ho dei problemi nel momento del rapporto con il mio ragazzo, perchè lui fa fatica.Quando gli ho chiesto come mai lui ha ogni volta inventato una scusa diversa: si sente poco virile, si sente una persona di merda rispetto a me, mentre io sono la perfezione, è ingrassato e quindi si vergogna ecc. Ieri però ho scoperto che guarda regolarmente e dall etè di 10 anni film porno e donne nude e che pratica atti erotoci mentre li guarda. Io mi domando perchè anche se ha una ragazza ha bisogno di eccitarsi vedendo altre donne, e di fare ciò tanto spesso da avere poi problemi di erezione con me? Scusate se sono cosi esplicita, ma mi sento molto umiliata, confusa e tradita. Io pensavo che lo ritenevo diverso dagli altri, ora ho perfino paura che possa arrivare a tradirmi. Ho  paura di non soddisfarlo di non essere abbastanza bella per lui, ho paura che si sia gia stufato di me e siamo solo insieme da 10 mesi. Lui davanti alle mie domende dice che è come una droga che usa dall' eta di 10 anni, ma io non ci credo. E' normale che un uomo faccia ciò regolarmente, anche se ha una ragazza? Mi ha detto che si vergogna da morire e che non lo fara più, ma io non mi fido e non ci credo. Ho bisogno di un parere perchè non capisco!! Lui in questo periodo ha tanti problemi psicologici, per esempio si sente inferiore a me, insoddisfatto di ciò che è ecc. Ma questo può giustificare il suo bisogno di donne che non sono me? Vi ringrazio già, sè mi risponderete.

Cara Giuliala,la descrizione fatta, fa trasparire che il ragazzo soffra di una parafilia non altrimenti specificata che si chiama pictofilia, cioè si eccita osservando film riviste ect. E' chiaro che lui necessita di aiuto psicoterapico per risolvere i suoi problemi, anche il fatto dell'obesità fa presupporre una forte difficolta esistenziale, quindi io consiglio che si rivolga ad uno psicologo psicoterapeuta psicodinamico per risolvere i problemi inerente alla sua esistenzialità. Successivamente se permangono problemi di difficoltà sessuale,vi consiglio di consultare come coppia un sessuologo, inoltre vi consiglio di leggere il libro L'amore la sessualità non hanno età edito da bastogi, dove si può apprendere le basi di una sessualità nella coppia stabile. Auguri

(Risponde il Dott. Pugelli Sergio)

Pubblicato in data 23/01/2010
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su Psicologi Italiani

Pubblicità
Vuoi conoscere i libri che parlano di Sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Non so piu' che fare (15433284…

Gigia 2019, 32     Buongiorno, io ho bisogno di aiuto . Voglio farla finita perche' non riesco piu' a reggere le mie giornate da incubo con un uo...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Idrofobia

L'idrofobia, chiamata anche in alcuni casi talassofobia, è definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata per i liquidi, in particolare dell’acq...

Balbuzie

La balbuzie interessa circa l’1% della popolazione mondiale (tasso di prevalenza), ma circa il 5% può dire di averne sofferto in qualche misura nel...

Pregoressia

È un disturbo alimentare, noto anche come mammoressia, legato all’ossessione di tornare subito in forma dopo il parto Non si tratta di un deficit contemplato n...

News Letters

0
condivisioni