Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Vita sessuale non soddisfacente (070641)

0
condivisioni

on . Postato in Sessualità | Letto 21 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Franca 26 anni, 13.03.2004

Gentile Esperto, Sono una ragazza di 26 anni, fidanzata da 8, prossima al matrimonio con un ragazzo che e' un mio coetaneo. Il nostro rapporto credo abbia tutti gli elementi per definirisi un buon rapporto.
C'e' molto dialogo su di tutto, condividiamo tutto, insomma ci amiamo e c'e' un profondo impegno da entrambe le parti. Pero', devo dire, che sessualmente non sento che andiamo bene.
Entrambi siamo molto molto cattolici e avevamo deciso di aspettare il matrimonio per la nostra prima volta.
Lo scorso anno, invece, decidemmo, di farlo per la prima volta, non per un particolare desiderio (da parte mia), ma soprattutto perche' sentivamo che mancava qualcosa nel rapporto.
La prima volta fu un disastro, ero terrorizzata e mi chiedevo se faceva la cosa giusta. Devo dire che negli anni prima praticavamo frequentemente del sesso orale.
E' passato un anno ormai dalla prima volta, ma tuttora io non riesco a trarre nessuna soddisfazione dal rapporto proprio. Non raggiungo mai l' orgasmo(con la masturbazione e con la masturbazione vicendevole o il sesso orale pero' ci riesco) e il rapporto per se' non mi regala nessunissima soddisfazione.
Sento sempre che non ho mai completato un rapporto sessuale e dato che, per nessuna ragione al mondo voglio diventare incinta prima del matrmonio, lui si ritira da me un po' prima l' eiaculazione, a volte anche dopo 5-6 minuti.
Ma anche se dura molto di piu', comunque non provo niente di eccitante, anche dopo una lunga sessione di preliminari (che mi eccita sempre). Adoperiamo sempre la posizioni piu' frequenti: cioe' la c.d. del missionario e con la "donna sopra".
Pero' devo dire che non raggiungo l' orgasmo e comunque non sento nessun piacere particolare.
Tant'e' che ora ho perso anche interesse in lui sessualmente, anche se, devo dire, non penserei mai di lasciarlo, perche' sinceramente lo amo profondamente.
Lui sa che non sono soddisfata, ma non riesco a capire il perche' non mi recano soddisfazione i nostri rapporti sessuali (che abbiamo solo una volta la settimana siccome lavoro parecchio e le sere sono sfinita nel modo piu' totale, e anche lui e comunque non conviviamo anche per ragioni religiose).
Mi potrebbe consigliare qualcosa? La ringrazio anticipatamente.

Cara Franca l'orgasmo non è soltanto quello che si raggiunge con il coito. Mi sembra di capire che dai troppa importanza a questo evento.
Come tu stessa riferisci hai potuto sperimentare diversi tipi di orgasmo e con soddisfazione (orgasmo orale, masturbazione auto ed etero indotta), questo perché a tutti gli effetti sei una donna orgasmica.
Ti suggerisco di non considerare questo evento come qualcosa di patologico e soprattutto di continuare a prendere il piacere nel modo in cui ti è congeniale evitando in questo modo di trasformare i rapporti sessuali in un incubo. Auguri.
0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Consiglio (1530794336243)

luciano85, 32     Il motivo principale che mi spinge ad avere un parere è che vorrei capire se determinate sensazioni, pensieri e ansie siano nor...

Marito che pensa solo alla sua…

Namaste, 30     Salve, sono una ragazza di 30 anni sposata da 3 anni con un cittadino marocchino di 23. ...

L'amore e la comunicazione (15…

Anna, 26     Salve Dottore, mi trovo in una relazione da sei anni con A., abbiamo due anni di differenza ed ancora non conviviamo. ...

Area Professionale

GDPR e privacy dei dati: cosa …

Dal 25 maggio 2018, a causa del cambiamento delle normative sulla privacy e protezione dei dati personali, tutti i professionisti devono far riferimento al Rego...

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Le parole della Psicologia

Il pregiudizio

Similare alla connotazione più negativa di uno stereotipo, in psicologia un pregiudizio (dal latino prae, "prima" e iudicium, "giudizio") è un'opinione preconce...

Archetipo

“La nostra psiche è costituita in armonia con la struttura dell'universo, e ciò che accade nel macrocosmo accade egualmente negli infinitesimi e più soggettivi ...

Disturbo post-traumatico da st…

I principali sintomi associati al Disturbo post-traumatico da stress possono essere raggruppati in tre specie: ...

News Letters

0
condivisioni