Pubblicità

5 cose da sapere sulla salute del nostro cervello

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 1879 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Negli ultimi anni la ricerca ha fatto passi da gigante, ha trovato il modo per curare malattie difficili da debellare e ha anche iniziato a studiare il cervello umano in modo più approfondito rispetto al passato, scoprendo che il cervello influenza lo stato della nostra salute e, allo stesso tempo, i nostri comportamenti influenzano la salute del nostro cervello.

Fino a pochi anni fa gli esperti erano convinti che dopo l'infanzia con il passare del tempo la salute del nostro cervello andasse man mano peggiorando, al contrario le nuove ricerche hanno dimostrato che con il passare degli anni lo stato del nostro cervello non deve per forza peggiorare, ma può addirittura migliorare. La ricerca ha infatti dimostrato che lo stato di salute del nostro cervello non dipende dalla nostra età, ma dalle attività che ogni giorno svolgiamo.
Ciò che conta è tenere sempre in allenamento il proprio cervello, non fermarsi mai e dedicarsi ad attività impegnative come imparare una lingua straniera, per mettere in moto il nucleo basale, ossia quel meccanismo che definisce la forma fisica del nostro cervello: la neuroplasticità.
La salute del nostro cervello può essere influenzata positivamente o negativamente da diversi fattori, passiamoli brevemente in rassegna...

Tratto da: "wellme.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Gerontofilia

Con il termine  gerontofilia (dal greco geron  anziano e philia cioè amore affinità) si indica una perversione sessuale caratterizzata da un'esclusi...

Cataplessia

E’ un disturbo caratterizzato dalla perdita improvvisa del tono muscolare durante la veglia, solitamente causata da forti emozioni. La debolezza muscolare tipi...

Oblio

L'oblio è un processo naturale di perdita dei ricordi per attenuazione, modificazione o cancellazione delle tracce mnemoniche, causato dal passare del tempo tra...

News Letters

0
condivisioni