Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

5 Things You Should Never Say At Work!

on . Postato in News di psicologia | Letto 264 volte

Finding a good job is difficult.
Keeping that job can be even harder. Let’s be honest – today’s workplace is a money focused, deadline driven, productivity magnified ball of stress. Throw in constant change and a dash of uncertainty and it’s enough to grind down even the hardiest of workers.
Given the dynamics of the modern workplace, it’s understandable that you might want to release some tension during a coffee clutch with your fellow co-workers.
Who can blame you? But are there some things that you should never say at work because the risk is too high?
The answer is a bigtime YES.
What follows are five things that should never escape your mouth at the workplace, regardless of how stressful your job might be. Doing so could seriously put your career at risk and potentially cost you your job.
Are you ready? Let’s jump right in.
1. I hate my job!
At some point, all of us get stressed out at work, meaning both men and women. When things get really rough, you might even feel overwhelmed. When this happens, it can be very tempting to reach for a phrase that contains these four words – I hate my job. While it may feel good in the moment to say this to your cube-mate, keep in mind that someone else could be listening in!

 

Tratto da psychcentral.com Prosegui nella lettura dell'articolo

 

 




PubblicitàVuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su
Vuoi conoscere i libri che parlano
di psicologia e psicoterapia per saperne di più?
Cercali su
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

La danza, da passione a ladra …

Francesca, 29     Buongiorno,all'età di 7 anni ho iniziato a frequentare un corso di danza classica, amatoriale, da quel momento non ho mai più s...

Madre con disturbo narcisistic…

emcla, 32     Dopo diversi anni di quella che riconosco essere una dipedenza affettiva mi sono trovata a leggere del disturbo narcisistico di per...

cambio generazionale (15083266…

Anna, 50     Buongiorno, ringrazio in anticipo chi potrà aiutarmi ad affrontare il mio problema. Ho 50 anni e da 30 lavoro nell'azienda di famig...

Area Professionale

La psicologia incontra l'arte …

Ancora una volta la psicologia scende fra la gente e si preoccupa del benessere e della bellezza. Ancora una volta gli psicologi dimostrano una grande capacità ...

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

Le parole della Psicologia

Negazione

La negazione è un meccanismo di difesa. Fu descritto per la prima volta nel 1895 da Sigmund Freud nei suoi Studi sull’isteria. Freud utilizza il termine per i...

Abreazione

Il termine fu coniato da Freud e Breuer nel 1895 per designare il meccanismo inconscio, secondo il quale un individuo si libera dall’affetto connesso ad un even...

Onicofagia

L'onicofagia, meglio conosciuta come il brutto vizio di mangiarsi le unghie, è un’impulso incontrollabile definito in ambito psicologico come disturbo del compo...

News Letters