Pubblicità

5 Things You Should Never Say At Work!

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 345 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Finding a good job is difficult.
Keeping that job can be even harder. Let’s be honest – today’s workplace is a money focused, deadline driven, productivity magnified ball of stress. Throw in constant change and a dash of uncertainty and it’s enough to grind down even the hardiest of workers.
Given the dynamics of the modern workplace, it’s understandable that you might want to release some tension during a coffee clutch with your fellow co-workers.
Who can blame you? But are there some things that you should never say at work because the risk is too high?
The answer is a bigtime YES.
What follows are five things that should never escape your mouth at the workplace, regardless of how stressful your job might be. Doing so could seriously put your career at risk and potentially cost you your job.
Are you ready? Let’s jump right in.
1. I hate my job!
At some point, all of us get stressed out at work, meaning both men and women. When things get really rough, you might even feel overwhelmed. When this happens, it can be very tempting to reach for a phrase that contains these four words – I hate my job. While it may feel good in the moment to say this to your cube-mate, keep in mind that someone else could be listening in!

 

Tratto da psychcentral.com Prosegui nella lettura dell'articolo

 

 




PubblicitàVuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su
Vuoi conoscere i libri che parlano
di psicologia e psicoterapia per saperne di più?
Cercali su
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Madre (1540532640215)

Giusi, 60     Non riusciamo a relazionarci con nostro figlio di 31 anni. ...

Senso di colpa di per aver det…

Delia, 36     Mio figlio di tre anni e mezzo, sta avendo difficoltà ad ambientarsi alla scuola materna. ...

Come non riesco a vivere (1541…

Giulietta, 21     Salve.. Mi chiamo Giulia, ho 21 anni e penso di avere dei seri problemi con l'ansia e le relazioni. ...

Area Professionale

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Le parole della Psicologia

Acting out

Il termine Acting out , letteralmente “passaggio all’atto”, indica l’insieme di azioni aggressive e impulsive utilizzate dall’individuo per esprimere vissuti co...

Binge Eating Disorder

Non si conosce ancora la causa esatta del BED (binge Eating Disorder), anche perché è una patologia da poco individuata e studiata come categoria a sé stante (s...

La proiezione

La proiezione è un meccanismo di difesa arcaico e primitivo che consiste nello spostare sentimenti o caratteristiche proprie, o parti del Sè, su altri oggetti o...

News Letters

0
condivisioni