Pubblicità

A Good Game Of Golf -- Mind Over Matter

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 282 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
Ever stood on the tee and as you feel the eyes on the other golfers on you, your heart starts to race, your palms become sweaty, and you worry about making a mess of the shot? If this has happened, you are experiencing performance stress. A new study from the University of Alberta shows the strategies that elite golfers use to manage performance stress effectively. A study of 18 of Ireland's best young international male golfers aged 14 to 21 revealed differences between golfers' attempts at coping with stress. The golfers were asked to report on times when they coped very well under stress, and times when they coped badly.

"We found some interesting differences between effective and ineffective coping. In general, effective coping involved gaining a sense of control, while ineffective coping involved the golfers trying to force their play," said co-author Dr. Nick Holt, a professor of Physical Education and Recreation at the University of Alberta, and a Certified Consultant with the Association for the Advancement of Applied Sport Psychology. The study, published in the June edition of The Sport Psychologist, was conducted jointly with Dr. Adam Nicholls from the University of Hull in the United Kingdom.

During effective coping golfers maintained a positive mindset by using positive self-talk, blocking negative thoughts, and focusing on the next shot (rather than on past shots). They stayed physically relaxed by using deep breathing exercises and stretching. Finally, they sought advice from their caddies, and were sure to follow their playing routine.

tratto da ScienceDaiily - prosegui nella lettura dell'articolo

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Bisogno di aiuto (156328344573…

la vita è un caos, 17 Salve, siamo due sorelle di 17 anni e sono ormai 4 anni che nostra madre ha divorziato con nostro padre e dopo poco tempo ha conosciuto...

Non riesco ad andare da uno ps…

Sshx, 18 Circa 6 anni fa ho cominciato a presentare dei sintomi che, nel corso del tempo, si sono aggravati progressivamente e che adesso non mi permettono d...

Perdita improvvisa di un genit…

lorena, 26 Salve, innanzitutto ringrazio per questa preziosa opportunità. Scrivo questo messaggio per conto del mio fidanzato, lo stesso ha infatti perso il ...

Area Professionale

Articolo 26 - il Codice Deonto…

Con il commento all'articolo 26 (utenza e conflitti personali) prosegue su Psiconline.it il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settiman...

La rilevazione del trauma al T…

Il Test del Villaggio e la sua costruzione possono idealmente inscriversi in una spirale aurea sulla quale vengono declinate le diverse fasi di vita, dalla nasc...

Articolo 25 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.25 (uso degli strumenti di diagnosi e di valutazione), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Lear...

Le parole della Psicologia

Balbuzie

La balbuzie interessa circa l’1% della popolazione mondiale (tasso di prevalenza), ma circa il 5% può dire di averne sofferto in qualche misura nel...

Raptus

Il raptus (dal latino raptus, "rapimento") è un impulso improvviso e di forte intensità, che porta un soggetto ad episodi di parossismo, in genere violenti, i q...

Sindrome di Wanderlust

È l’impulso irrefrenabile di viaggiare, esplorare e scoprire posti nuovi per ampliare i propri orizzonti Le persone che hanno una voglia perenne di partire, ch...

News Letters

0
condivisioni