Pubblicità

A Venezia filosofi e medici parlano di dolore

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 285 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)


Medici e filosofi insieme per parlare del dolore. Due punti di vista diversi, uno teso a dominare il dolore attraverso il gesto tecnico, l'altro attraverso la parola e la riflessione. Proprio in questa prospettiva si pone l'iniziativa curata da Lamberto Pressato, presidente dell'Ordine dei Medici di Venezia, e da Silvia Voltolina, direttore di "Simplegadi rivista di filosofia interculturale", che prenderà il via il prossimo 21 marzo con l'incontro dal titolo "Il velo di maia ovvero il dolore spiegato".

La ricerca e il progresso delle tecniche mediche hanno certamente riscattato l'uomo da molti dolori, ma hanno anche creato un nuovo quadro di esperienza: la sofferenza si è riformulata secondo un'altra qualità rispetto al passato. Non è dunque più sufficiente il solo linguaggio della tecnica per "comprendere, strappare o rivelare" il dolore dell'uomo, per far questo serve altro, e cioè l'umiltà di una riflessione umanistica e filosofica che si ponga dalla parte dell'uomo mentre soffre. Provano a seguire il percorso di questa riflessione l'Omceo di Venezia e la rivista filosofica Simplegadi, con tre incontri sul tema "Il dolore spiegato", che rappresentano una rara occasione di riflessione su argomenti legati alla professione del medico e alla vita dell'uomo.

Il primo dei tre appuntamenti, che si svolgerà il 21 marzo, è dedicato al velo di maia: "quando viviamo il dolore come qualcosa che sta sotto la vita. Quando alla medicina chiediamo di strapparne il velo, di svelare il dolore, e alla filosofia di spiegarne il perché".

Tratto da Yahoo! salute - prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Relazione di coppia patologica…

Matilde, 39     Salve, da qualche anno convivo con un uomo che giunti al secondo anno si è trasformato. Inizialmente ero un po' più fredda io for...

Complesso di inferiorità (1548…

Maria, 24     Sono una ragazza di 24 anni neolaureata, mi sono trasferita a Milano per un master dove attualmente convivo con il mio fidanzato, a...

Tradimento e sofferenza (15486…

Eva, 39     Dopo 12 anni di matrimonio totalizzante e meraviglioso, ho improvvisamente tradito mio marito, una cosa che non avrei mai e poi mai c...

Area Professionale

Articolo 4 - il Codice Deontol…

Articolo 4 Nell’esercizio della professione, lo psicologo rispetta la dignità, il diritto alla riservatezza, all’autodeterminazione ed all’autonomia di coloro ...

Che cos’è il Test del Villaggi…

Il test del Villaggio è un reattivo psicodiagnostico che può essere somministrato ai bambini, agli adolescenti, agli adulti, alle coppie, alla coppia genitore-b...

Articolo 3 - il Codice Deontol…

Articolo 3 Lo psicologo considera suo dovere accrescere le conoscenze sul comportamento umano ed utilizzarle per promuovere il benessere psicologico dell’indiv...

Le parole della Psicologia

Psicologia

La psicologia è una scienza che studia i processi psichici, consci e inconsci, cognitivi (percezione, attenzione, memoria, linguaggio, pensiero ecc.) e dinamici...

Lapsus

Il lapsus (in latino "caduta/scivolone") è un errore involontario consistente nel sostituire un suono o scrivere una lettera invece di un’altra, nella fusione d...

Androfobia

L’androfobia rientra nella grande categoria delle fobie e viene definita come paura degli uomini. Nelle femmine questa paura tende a determinare un’avversione p...

News Letters

0
condivisioni