Pubblicità

A Venezia filosofi e medici parlano di dolore

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 317 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)


Medici e filosofi insieme per parlare del dolore. Due punti di vista diversi, uno teso a dominare il dolore attraverso il gesto tecnico, l'altro attraverso la parola e la riflessione. Proprio in questa prospettiva si pone l'iniziativa curata da Lamberto Pressato, presidente dell'Ordine dei Medici di Venezia, e da Silvia Voltolina, direttore di "Simplegadi rivista di filosofia interculturale", che prenderà il via il prossimo 21 marzo con l'incontro dal titolo "Il velo di maia ovvero il dolore spiegato".

La ricerca e il progresso delle tecniche mediche hanno certamente riscattato l'uomo da molti dolori, ma hanno anche creato un nuovo quadro di esperienza: la sofferenza si è riformulata secondo un'altra qualità rispetto al passato. Non è dunque più sufficiente il solo linguaggio della tecnica per "comprendere, strappare o rivelare" il dolore dell'uomo, per far questo serve altro, e cioè l'umiltà di una riflessione umanistica e filosofica che si ponga dalla parte dell'uomo mentre soffre. Provano a seguire il percorso di questa riflessione l'Omceo di Venezia e la rivista filosofica Simplegadi, con tre incontri sul tema "Il dolore spiegato", che rappresentano una rara occasione di riflessione su argomenti legati alla professione del medico e alla vita dell'uomo.

Il primo dei tre appuntamenti, che si svolgerà il 21 marzo, è dedicato al velo di maia: "quando viviamo il dolore come qualcosa che sta sotto la vita. Quando alla medicina chiediamo di strapparne il velo, di svelare il dolore, e alla filosofia di spiegarne il perché".

Tratto da Yahoo! salute - prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Perdita improvvisa di un genit…

lorena, 26 Salve, innanzitutto ringrazio per questa preziosa opportunità. Scrivo questo messaggio per conto del mio fidanzato, lo stesso ha infatti perso il ...

Disturbo bipolare dell'umore (…

settepassi, 63 Soffro da circa 8 anni di DISTURBO BIPOLARE dell' UMORE, almeno così mi è stato diagnosticato. ...

Il mio compagno (156087164017)

Simy, 42 Il mio compagno è un uomo straordinario, nn mi fa mancare nulla materialmente, ama i miei figli (avuti da un matrimonio precedente). ...

Area Professionale

Articolo 22 - il Codice Deonto…

Con il commento all'art. 22 (ruolo professionale dello psicologo) prosegue su Psiconline.it il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che, sett...

Articolo 21 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.21 (insegnamento strumenti e tecniche psicologiche), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardi...

Articolo 20 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.20 (didattica e deontologia), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo s...

Le parole della Psicologia

Acting out

Il termine Acting out , letteralmente “passaggio all’atto”, indica l’insieme di azioni aggressive e impulsive utilizzate dall’individuo per esprimere vissuti co...

Prosopoagnosia

La prosopoagnosia (o prosopagnosia) è un deficit percettivo del sistema nervoso centrale che impedisce il riconoscimento dei volti delle persone (anche dei fami...

Sindrome di Munchausen

S'intende un disturbo psichiatrico in cui le persone colpite fingono la malattia od un trauma psicologico per attirare attenzione e simpatia verso di sé. A vol...

News Letters

0
condivisioni