Pubblicità

Adolescenti con disturbo bipolare: outcome ad 1 anno dopo una prima ospedalizzazione per un episodio maniacale o misto

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 276 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

L’insorgenza adolescenziale del disturbo bipolare è associata ad una significativa morbilità. Esistono pochi studi sugli esiti di questa popolazione. L’obiettivo dello studio è stato quello di esaminare gli esiti a 12 mesi degli adolescenti con disturbo bipolare in seguito ad un iniziale ospedalizzazione per episodio maniacale o misto. Gli adolescenti bipolari ( n=71 ) sono stati reclutati durante la loro prima ospedalizzazione per episodio maniacale o misto.

Le stime secondo Kaplan-Meier della probabilità cumulativa del recupero sindromico, sintomatico, e funzionale, e del ritorno sindromico, durante i primi 12 mesi che seguivano la prima ospedalizzazione sono state: 0.86, 0.43, 0.41, and 0.54, rispettivamente. Solo il 35% degli adolescenti bipolari ha riferito di una completa aderenza alla terapia. I predittori individuali dello scarso recupero sindromico, includevano la co-presentazione dell’ADHD (sindrome da deficit dell’attenzione e iperattività), disturbo d’ansia, disturbi disgregativi del comportamento come la non aderenza ai farmaci psicotropi, e bassi livelli socioeconomici.

Tratto da "xagenasalute.it" - prosegui nella lettura dell'articolo

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Religione e psicologia (154766…

Luca, 28     Buona sera, premetto che il mio quesito non riguarda strettamente un malessere mentale, ma comunque un interrogativo esistenziale ch...

Essere spocchioso... (15472251…

Paolo, 42     Quali sono i significati profondi e psicologici di una persona "spocchiosa" ? ...

Senso di colpa (1547112077890…

Pietro, 25     Buongiorno, intorno all’età tra i 10 e i 13 anni mi è capitato più volte di “toccare” (senza costrizione) mia cugina più piccola (...

Area Professionale

Un articolo alla volta - Comme…

Catello Parmentola ed Elena Leardini introducono il loro impegno con i visitatori di Psiconline.it a commentare, articolo dopo articolo, il Codice Deontologico ...

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Le parole della Psicologia

Oggetto

“Lo sviluppo delle relazioni oggettuali è un processo mediante il quale la dipendenza infantile dall’oggetto cede a poco a poco il passo ad una dipendenza matur...

Disturbi somatoformi

I Disturbi Somatoformi rappresentano una categoria all’interno della quale sono racchiuse entità cliniche caratterizzate dalla presenza di sintomi fisici non im...

Insight

L’insight, a livello letterale, ha come significato vedere dentro. Nel linguaggio psicologico italiano i termini  che  più si avvicinano sono: intuizi...

News Letters

0
condivisioni