Pubblicità

Adolescenti e depressione

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 566 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
Tre milioni di adolescenti americani sono afflitti dalla depressione: alti tassi di divorzio e separazioni all’interno delle famiglie, pressioni sociali, stress in ambito scolastico contribuiscono ad aumentare costantemente il numero di giovani che soffrono di questa patologia. Spesso il pregiudizio ed il timore adolescenziale di rivolgersi a figure adulte per superare le proprie difficoltà produce inoltre una chiusura in sé stessi che rende gli interventi attuabili limitati e discontinui. Probabilmente la questione dell’aumento del numero dei casi di depressione infantile e adolescenziale segnalati oggigiorno è anche conseguenza di una maggiore consapevolezza da parte dei giovani rispetto a tali problematiche; resta comunque il fatto che alcuni fattori nella vita dei ragazzi sembrano costituire degli elementi di rischio costante per lo sviluppo delle patologie depressive, come le separazioni genitoriali, le tensioni sociali e le pressioni che spesso si riversano direttamente sui ragazzi in termini di richieste eccessive in ambito scolastico ed interpersonale.

“Il suicidio è attualmente la terza causa di morte nella fascia di età dai 10 ai 24 anni – dicono Patricia Wingert e Barbara Kantrowitz, autrici di un articolo apparso recentemente sull’argomento nella rivista Newsweek - ed il National Institutes of Mental Health stima che circa l’8% degli adolescenti ed il 2% dei bambini dai 4 ai 10 anni presentino attualmente segni clinici di depressione”. Questi dati segnano un cambiamento rispetto agli anni passati, quando la depressione era considerata un disturbo appartenente al mondo degli adulti; il nervosismo e alcune condotte ribelli degli adolescenti erano considerate allora come una normale fase di sviluppo, che si sarebbe presto superata con la maturazione del ragazzo.

Adesso si pone più attenzione alla qualità ed al vissuto interiore del ragazzo, poiché non è così facile capire quando avviene il passaggio da forme di disagio e malessere più o meno rientranti nella norma delle condotte adolescenziali a quelle caratterizzate da elementi conflittuali patologici che possono determinare una condizione di cronicità depressiva.

Tratto da:”Three Million Teens Struggle With Depression” - HealthNewsDigest.com – Sept.02

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

UNA chiacchierata per fare chi…

Ylenia Calabrese, 25 anni Salve,Nei miei 25anni ne ho passate di ogni.. ansia, depressione, attacchi di panico , disturbi alimentari ecc. ...

Sono cuckold [16058017191]

anto, 32 anni Salve, mi chiamo Antonio ho 32 anni e sono sposato da 4; io e mia moglie già da quando eravamo fidanzati praticavamo spiagge nudiste, dal pr...

Non riesco mai a partire [1605…

roberto, 61 anni Un sogno ricorrente. Lo visualizzo almeno una volta al mese da ormai cinque o sei anni. ...

Area Professionale

Il disturbo pedofilico

Secondo il DSM-5 i criteri per diagnosticare ciò che prende il nome di disturbo pedofilico sono definiti come esperienze ricorrenti di eccitazione sessuale inte...

La psicologia forense

La psicologia forense, come definita dall'American Psychological Association è l'applicazione delle specialità cliniche al campo legale. La professione dello p...

Depressione adolescenziale e t…

Secondo un'analisi della letteratura, tra gli approcci psicoterapeutici che mostrano una certa efficacia nella gestione e trattamento della depressione adolesce...

Le parole della Psicologia

Manierismo

Questo termine sta ad indicare un uso dei mezzi espressivi eccessivo e sovraccarico, cioè una mimica, un comportamento ed un linguaggio privi di naturalezza o s...

Binge Eating Disorder

Non si conosce ancora la causa esatta del BED (binge Eating Disorder), anche perché è una patologia da poco individuata e studiata come categoria a sé stante (s...

Efefilia

Fa parte delle parafilie, nota anche come "feticismo della stoffa". Si tratta di una perversione che consiste nel provare piacere sessuale nel toccare vari tipi...

News Letters

0
condivisioni