Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Adolescenti vegetariani a rischio

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 309 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

I ragazzi vegetariani potrebbero essere maggiormente a rischio per quanto riguarda i disturbi dell’alimentazione ed altre problematiche psichiche rispetto ai coetanei che consumano abitualmente carne, secondo un recente studio condotto da ricercatori della Minnesota University (Usa).

Le problematiche riscontrate tra questi adolescenti si concentrano solitamente su un comportamento ossessivo diretto al controllo estremo del proprio peso corporeo, che viene conseguito attraverso metodi disparati e dannosi per la salute - oltre all’assunzione di minime quantità di cibo - come il ricorso al vomito autoindotto, ai lassativi ed ai farmaci anoressizzanti, etc.. Le numerose ricerche precedenti sull’argomento hanno focalizzato solitamente l’attenzione sul disturbo alimentare nelle ragazze, anche molto giovani (dagli 8 anni in su), che presentano già nell’età di latenza le problematiche tipiche di questi disturbi. I nuovi studi invece sottolineano come recentemente siano sempre più numerosi i ragazzi che hanno difficoltà nel rapporto col cibo e di conseguenza con il proprio corpo.

La ricerca in questione è stata condotta su un vasto campione di oltre 4700 adolescenti provenienti da più di 30 scuole medie e superiori dell’area urbana di New York ed i risultati sono stati pubblicati sul Journal of Adolescenti Health. Circa il 6% dei giovani soggetti della ricerca è risultato essere vegetariano; la principale ragione che i ragazzi hanno addotto per questa scelta alimentare è quella relativa al non voler aumentare di peso, seguita poi da altri motivi, quali il non voler uccidere gli animali, il seguire una dieta più salutare e igienica, il fatto di non apprezzare particolarmente il gusto della carne.

“Molti di questi ragazzi tendono a mostrare preoccupazioni per la qualità del cibo – dice la dr.ssa. Cheryl Perry, docente di epidemiologia alla School of Public Health di New York – ..ma l’impressione è che la loro attenzione sia diretta invece soprattutto al controllo del proprio peso, in base a timori centrati sul vissuto psicologico del proprio corpo e quindi non ad un atteggiamento nel complesso salutista verso gli alimenti..”.

Gli autori della ricerca ribadiscono che i risultati ottenuti non suggeriscono chiaramente un rapporto di causa-effetto tra vegetarianismo e disturbi alimentari, quanto il fatto che alcune particolari condotte alimentari dei ragazzi possono rappresentare un segnale importante che può rimandare a sottostanti difficoltà di ordine psicologico cui i genitori e gli adulti in genere dovrebbero prestare una tempestiva attenzione.

Tratto da:”Teen Vegetarianism Can Mask a Problem” - The Record, Bergen County, NJ – Mar.2002

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fine di un amore senza motivo …

tz86, 31     Buongiorno, è circa un mese che sono stato lasciato dalla mia ragazza. Una relazione breve, circa un anno. Ma molto intensa e bella...

Difficoltà nelle relazioni con…

io, 25     Lavoro in un codominio come portiere, da un po' di tempo ho come la sensazione che si approffitino di me. ...

Distacco dai genitori (1526380…

Alice, 25     Buongiorno, sono una ragazza di 25 anni che lavora. Ho un fidanzato e per fine anno vorremmo andare a convivere. ...

Area Professionale

Scienza, diritto e processo: p…

Scienza e diritto risiedono in quartieri diversi. È innegabile. La prima fonda il suo continuo sviluppo sul dubbio e quindi sul progresso che proprio dal dubbio...

Introduzione al Test del Villa…

Introduzione al Test del Villaggio secondo il Metodo Evolutivo-Elementale (infanzia, adolescenza, età adulta). L’idea che sta alla base del Test del Villaggio è...

Obesità e Confine del Sé nel T…

In tutti i disturbi del comportamento alimentare, ed in particolare nell'obesità, troviamo le problematiche relative alla dimensione del dare/avere e del dentro...

Le parole della Psicologia

Autismo

La sindrome fu identificata nel 1943 dallo Psichiatra inglese Leo Kanner, il quale notò che alcuni bambini presentavano un comportamento patologico che esulava ...

Intelligenze Multiple

“Scrivendo questo libro, mi proposi di minare la nozione comune di intelligenza come capacità o potenziale generale che ogni essere umano possiederebbe in misur...

Limerence (o ultrattaccamento)…

È uno stato cognitivo ed emotivo caratterizzato da intenso desiderio per un'altra persona. Il concetto di Limerence (in italiano ultrattaccamento) è stato elab...

News Letters

0
condivisioni