Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Adolescenti vegetariani a rischio

on . Postato in News di psicologia | Letto 245 volte

I ragazzi vegetariani potrebbero essere maggiormente a rischio per quanto riguarda i disturbi dell’alimentazione ed altre problematiche psichiche rispetto ai coetanei che consumano abitualmente carne, secondo un recente studio condotto da ricercatori della Minnesota University (Usa).

Le problematiche riscontrate tra questi adolescenti si concentrano solitamente su un comportamento ossessivo diretto al controllo estremo del proprio peso corporeo, che viene conseguito attraverso metodi disparati e dannosi per la salute - oltre all’assunzione di minime quantità di cibo - come il ricorso al vomito autoindotto, ai lassativi ed ai farmaci anoressizzanti, etc.. Le numerose ricerche precedenti sull’argomento hanno focalizzato solitamente l’attenzione sul disturbo alimentare nelle ragazze, anche molto giovani (dagli 8 anni in su), che presentano già nell’età di latenza le problematiche tipiche di questi disturbi. I nuovi studi invece sottolineano come recentemente siano sempre più numerosi i ragazzi che hanno difficoltà nel rapporto col cibo e di conseguenza con il proprio corpo.

La ricerca in questione è stata condotta su un vasto campione di oltre 4700 adolescenti provenienti da più di 30 scuole medie e superiori dell’area urbana di New York ed i risultati sono stati pubblicati sul Journal of Adolescenti Health. Circa il 6% dei giovani soggetti della ricerca è risultato essere vegetariano; la principale ragione che i ragazzi hanno addotto per questa scelta alimentare è quella relativa al non voler aumentare di peso, seguita poi da altri motivi, quali il non voler uccidere gli animali, il seguire una dieta più salutare e igienica, il fatto di non apprezzare particolarmente il gusto della carne.

“Molti di questi ragazzi tendono a mostrare preoccupazioni per la qualità del cibo – dice la dr.ssa. Cheryl Perry, docente di epidemiologia alla School of Public Health di New York – ..ma l’impressione è che la loro attenzione sia diretta invece soprattutto al controllo del proprio peso, in base a timori centrati sul vissuto psicologico del proprio corpo e quindi non ad un atteggiamento nel complesso salutista verso gli alimenti..”.

Gli autori della ricerca ribadiscono che i risultati ottenuti non suggeriscono chiaramente un rapporto di causa-effetto tra vegetarianismo e disturbi alimentari, quanto il fatto che alcune particolari condotte alimentari dei ragazzi possono rappresentare un segnale importante che può rimandare a sottostanti difficoltà di ordine psicologico cui i genitori e gli adulti in genere dovrebbero prestare una tempestiva attenzione.

Tratto da:”Teen Vegetarianism Can Mask a Problem” - The Record, Bergen County, NJ – Mar.2002

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Credo di essere depressa, mi a…

Psiche, 33     Salve, vi scrivo perchè da un pò di tempo (non so neanche io precisamente quanto) ho dei sintomi che mi fanno presagire qualcosa d...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Tic

I tic sono quei disturbi, che consistono in movimenti frequenti, rapidi, involontari, apparentemente afinalistici. Sono percepiti come irresistibili, ma posson...

Acalculia

L'acalculia è un difetto a effettuare il calcolo mentale e scritto. Il termine acalculia è apparso per la prima volta nel 1925, proposto da Henschen, il quale l...

Oblio

L'oblio è un processo naturale di perdita dei ricordi per attenuazione, modificazione o cancellazione delle tracce mnemoniche, causato dal passare del tempo tra...

News Letters