Pubblicità

Agonisti della dopamina e gioco d'azzardo patologico

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 318 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Gioco d’azzardo compulsivo con perdite economiche ingenti come effetto collaterale in alcuni pazienti in cura con farmaci agonisti della dopamina per la sindrome delle gambe senza riposo (RLS)? Avanza quest’ipotesi di bizzarro effetto collaterale uno studio pubblicato su Neurology. I ricercatori dei Mayo Clinic Sleep Disorder Centers hanno evidenziato che in un piccolo gruppo di pazienti con RLS che avevano una storia di gioco d’azzardo compulsivo trattati con agonisti della dopamina la tendenza al gioco si è drammaticamente accentuata, scomparendo quando la terapia farmacologica incriminata è stata sospesa.

Nessun effetto collaterale simile è stato osservato a seguito del trattamento con farmaci non-agonisti della dopamina. L’effetto collaterale riscontrato dai ricercatori della Mayo Clinic, va sottolineato, è stato riscontrato solo in un esiguo campione di pazienti con RLS trattati con agonisti della dopamina, e quindi sono necessarie altre ricerche sull’argomento. Ma non è opportuno sottovalutare un fenomeno drammatico che ha portato – ad esempio – una paziente a dissipare in breve tempo più di 100.000 euro al gioco.

Tratto da "Yahoo.it"- prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Senso di colpa di per aver det…

Delia, 36     Mio figlio di tre anni e mezzo, sta avendo difficoltà ad ambientarsi alla scuola materna. ...

Come non riesco a vivere (1541…

Giulietta, 21     Salve.. Mi chiamo Giulia, ho 21 anni e penso di avere dei seri problemi con l'ansia e le relazioni. ...

Compagno con attacchi di rabbi…

Chiara, 41     Sono Chiara ho 41 anni e sono incinta del mio primo figlio al quinto mese, ho sposato il mio compagno un mese fa, stiamo insieme d...

Area Professionale

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Le parole della Psicologia

Autostima

L'autostima è il processo soggettivo e duraturo che porta il soggetto a valutare e apprezzare se stesso tramite l'autoapprovazione del proprio valore personale ...

Borderline

“una malinconia terribile aveva invaso tutto il mio essere; tutto destava in me sorpresa e mi rendeva inquieto. mi opprimeva la sensazione che tutto era, ai mie...

Identificazione proiettiva

“Ora mi sembra che l’esperienza del controtransfert abbia proprio una caratteristica particolare che dovrebbe permettere all’analista di distinguere le situazio...

News Letters

0
condivisioni