Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Albi, incognita-riforma

on . Postato in News di psicologia | Letto 244 volte

Nessuna associazione rappresentativa di professionisti senza Albo - da domani, o meglio dal giorno successivo alla pubblicazione del decreto legge sulla competitività - potrà fare richiesta di riconoscimento. Nonostante si tratti di un provvedimento d'urgenza, infatti, "l'emersione" giuridica delle associazioni che non abbracciano «attività regolamentate, tipiche» delle professioni disciplinate dall'articolo 2229 del Codice civile, è destinata, nella migliore delle ipotesi, a rimanere sulla carta. Non sono infatti individuate né l'autorità cui spetta il riconoscimento, né le finalità. Tantomeno sono previste le condizioni, per cui gericamente si rinvia alla «legge».

Nell'assenza di coordinate, la norma, in una lettura restrittiva, potrebbe addirittura rivelarsi un boomerang, se per riconoscimento si intendesse quello civilistico, relativo alla personalità giuridica. Il riconoscimento, per le associazioni rappresentative di professionisti, sarebbe infatti subordinato ai requisiti di una legge indeterminata. Secondo questa interpretazione, in attesa delle condizioni, si perderebbe il riconoscimento che oggi alcune organizzazioni hanno come rappresentanze di professionisti (ad esempio, nel settore tributario).

Riserva dunque sorprese l'analisi del testo definitivo relativo ai quattro commi dedicati alle professioni, approvati venerdì dal Consiglio dei ministri e inseriti nel decreto legge sulla competitività. A evidenziare la sostanziale "inutilità" della norma sulle associazioni è stato ieri Nicola Greco, presidente dell'Oice, l'organizzazione delle società di ingegneria.
Classificabile come petizione di principio è il comma relativo agli Ordini, che fa salvi quelli esistenti e subordina l'istituzione di nuovi «alla necessità di tutelare interessi costituzionalmente rilevanti nello svolgimento di attività caratterizzate dal rischio di danni sociali conseguenti a eventuali prestazioni non adeguate». Non essendo una delega, la norma non appare sufficiente a "orientare" la volontà futura del legislatore.

tratto da Il Sole24Ore - prosegui nella lettura dell'articolo

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Bisogno di aiuto (15124250707…

Sarab, 19     Buonasera,ho 19 anni ed ho da poco iniziato l'università. ...

manie e compulsioni (151195457…

Carolina, 50     Buongiorno, mio marito soffre di depressione per cui prende già dei farmaci ma soffre secondo me anche di ossessioni. ...

Aiuto consiglio (1512841413383…

Francesco, 30     Salve. Non questa estate appena passata ma la scorsa sono stato ricoverato in psichiatria con la forza senza il mio consenso. ...

Area Professionale

Sinergie tra avvocato e psicol…

In molte dispute legali il Giudice nomina un perito esperto della materia (CTU - consulente tecnico d'ufficio), delegato dal Tribunale ad esamniare il caso e a ...

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

Le parole della Psicologia

Effetto Zeigarnik

L’effetto Zeigarnik è uno stato mentale di tensione causato da un compito non portato a termine. L'effetto Zeigarnik descrive come la mente umana ha più faci...

Temperamento

La psicologia definisce temperamento “L’insieme di disposizioni comportamentali presenti sin dalla nascita le cui caratteristiche definiscono le dif...

Anancasmo

Con i termine “anancasmo”, dal greco ἀναγκασμός ossia "costrizione, violenza", ci si riferisce al sintomo...

News Letters