Pubblicità

Allenare il cervello dei neonati con la musica

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 373 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

 

La musica, non è una novità, è un vero e proprio toccasana per il cervello di giovani e meno giovani, adulti e bambini: secondo i risultati di una recente ricerca, però, la musica si rivela anche l’alleato migliore per il cervello dei più piccoli, dei neonati, per aiutarli a sviluppare abilità e funzioni cognitive. Ascoltare, ma, soprattutto “fare” musica è l’attività perfetta per i più piccoli, che tra un tamburello e una nota migliorano le proprie capacità cognitive e comunicative.La musica come protagonista della strategia vincente per allenare al meglio il cervello dei neonati, ma anche per migliorarne le capacità comunicative e la positività: ecco quanto sostiene una vera esperta dell’argomento, di ricerche su musica e sviluppo mentale, Laurel Trainer, direttrice del canadese McMaster Institute for Music and the Mind, sulle riviste Developmental Science e Annals of the New York Academy of Sciences.

 

Tratto da: ".tantasalute.it" - Prosegui nella lettura dell' articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Non so piu' che fare (15433284…

Gigia 2019, 32     Buongiorno, io ho bisogno di aiuto . Voglio farla finita perche' non riesco piu' a reggere le mie giornate da incubo con un uo...

Difficoltà nei rapporti sessua…

Emilio, 20     Salve, sono Emilio, ho 20 anni. ...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Idrofobia

L'idrofobia, chiamata anche in alcuni casi talassofobia, è definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata per i liquidi, in particolare dell’acq...

Psicosomatica

La psicosomatica è una branca della psicologia che ha  lo scopo di identificare  la connessione tra un disturbo somatico e la sua natura psicologica. ...

Atassia

L’atassia è un disturbo della coordinazione dei movimenti che deriva da un deficit del controllo sensitivo. ...

News Letters

0
condivisioni