Pubblicità

Amnesia: non è un disturbo neurologico, lo dice la storia.

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 467 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

L’amnesia dissociativa non sarebbe un disturbo legato ad una lesione o ad un trauma cerebrale ma la risposta ad un evento traumatico di un temperamento romantico e drammatico. Se la rimozione di intere parti della propria vita fosse legata ad un problema funzionale si dovrebbero trovare tracce di un’esperienza simile nella letteratura scientifica o anche solo nei racconti fantastici a partire dal poema di Gilgamesh.

Invece i primi casi di rimozione di ricordi in letteratura sono stati descritti agli inizi del 1800, in piena età romantica, e non dai medici ma dagli scrittori. Giovane, sano, che in seguito ad un trauma emotivo rimuove un ricordo per poi richiamarlo alla mente se stimolato da qualcuno: ecco l’identikit del personaggio che soffre di amnesia dissociativa. Questa la tesi di Harrison Pope, psichiatra alla Harvard Medical School. Cosa dedurre dall’analisi della letteratura di tutti i tempi? Che l’amnesia dissociativa è una sindrome "culturale" intervenuta dopo la nascita del temperamento romantico ed è conseguente ad un forte trauma o coinvolgimento emotivo.

Per verificare questa ipotesi Pope e il suo gruppo di ricerca hanno pubblicato un avviso, in tre lingue, su 30 siti internet in cui offrivano un premio di 1000 dollari a chiunque fosse riuscito a trovare un caso clinico o anche solo letterario di amnesia dissociativa prima del 1800. I risultati di questa curiosa ricerca sono stati pubblicati sull’ultimo numero della rivista Psychological Medicine, una pubblicazione dell’Università di Cambridge.



Tratto da "Yahoo.it" - prosegui nella lettura dell'articolo

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Morte del padre senza emozioni…

 bianca, 54 anni     Buongiorno Dottori, da qualche settimana è morto mio padre di 81 anni dopo una breve malattia. Non ho mai avuto un b...

Il mio fidanzato mi umilia [1…

Ragazza991, 19 anni         Buonasera,   sono fidanzata da due anni, e ormai è da un anno o poco più che ogni volta che gl...

Aiuto [1610926691822]

Brigida, 38 anni     Buonasera, sono una mamma disperata. Vi scrivo per un consulto in merito a mia figlia Giulia di 9 anni. Da un annetto circ...

Area Professionale

Il modello Kübler-Ross: le cin…

Nel 1969, Elizabeth Kübler-Ross, lavorando con pazienti terminali, ha ideato un modello in cui venivano presentate le cinque fasi del dolore: diniego, rabbia, c...

Sistema Tessera Sanitaria - No…

ultimi aggiornamenti sull' utilizzo della Tessera Sanitaria per psicologi.   Uno fra tutti è il cambio del termine per la comunicazione online delle sp...

Protocollo CNOP-MIUR, Bandi e …

Brevi considerazioni sul Protocollo CNOP-MIUR per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche e sue implicazioni/intersezioni con il Codice Deontologi...

Le parole della Psicologia

Xenofobia

Il significato etimologico del termine Xenofobia (dal greco ξενοφοβία, composto da ξένος, ‘estraneo, insolito’, e φόβος, ‘paura’) è “paura dell’estraneo” o anch...

Gruppi self-help

Strutture di piccolo gruppo, a base volontaria, finalizzate all’aiuto reciproco e al raggiungimento di scopi particolari I gruppi di self-help (definiti anche ...

I gruppi Balint

I gruppi Balint iniziarono verso la fine degli anni ’40 quando fu chiesto a Michael e a Enid Balint di fornire ai medici generici una formazione psichiatrica pe...

News Letters

0
condivisioni