Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Ancora troppe barriere anche a scuola

on . Postato in News di psicologia | Letto 208 volte

Bagni per alunni disabili adibiti a ripostiglio, aule sovraffollate, troppe barriere architettoniche. Ancora ostacoli anche a scuola per gli studenti con disabilità, secondo il nono Rapporto “Sicurezza, qualità e comfort degli edifici scolastici”, presentato da Cittadinanzattiva nei giorni scorsi a Roma. L'indagine, che ha preso in esame 88 scuole di 12 regioni, rileva che solo l’11% degli edifici dispone di un’apposita entrata priva di ostacoli.

 

 

«Entrare e circolare a scuola per una persona con disabilità non è impresa facile nel 13% degli edifici esaminati dal rapporto – sottolinea Adriana Bizzarri, responsabile del settore Scuola di Cittadinanzattiva - Le barriere architettoniche sono presenti ovunque, anche nei cortili, e questa è una situazione critica anche in caso di emergenza». Oltre ai cortili, tra i luoghi meno accessibili ci sono le palestre e l’ingresso dell’edificio, seguiti a parità di ostacolo da laboratori scientifici, mense, segreterie, aule e bagni. Chiudono la classifica le aule dei computer, la sala professori e la biblioteca. Secondo i responsabili del Servizio prevenzione e protezione delle scuole monitorate, la larghezza dei passaggi di almeno 120 centimetri è regolare ovunque nell’ 83% degli edifici, ma non lo è in alcune parti dell’edificio o dappertutto nel 17% dei casi. Le scuole situate a piano terra sono l’8%; negli edifici che dispongono di ascensore (il 61%), nel 7% dei casi non funziona.

 

 

Tratto da: "corriere.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

universe community

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobia di non riuscire a tratte…

Marco989898, 14     Il mio problema è che ho la continua ossessione di andare in bagno e anche se all'inizio sembrerà  una cosa stupida, son...

E' realmente un problema? (151…

Flick, 27     Buongiorno, sono una donna di 27 anni e da quando ne ho compiuti più o meno 19, nei momenti di maggiore stress sento un forte impul...

Credo di essere depressa, mi a…

Psiche, 33     Salve, vi scrivo perchè da un pò di tempo (non so neanche io precisamente quanto) ho dei sintomi che mi fanno presagire qualcosa d...

Area Professionale

Proteggere il proprio nome onl…

Una cosa che si impara molto presto nel mondo di internet e della pubblicità online è che non serve, o meglio non basta, essere presenti nel web, aggiornare il ...

Il confine nelle dinamiche di …

Il Test I.Co.S. è un test semi-proiettivo che permette di ottenere indicazioni dettagliate sugli aspetti di personalità e sulle relazioni dei singoli soggetti a...

La Certificazione Psicologica:…

Nella pratica clinica è possibile trovarsi di fronte ad una specifica richiesta, da parte del paziente/cliente, di una Certificazione che attesti, sia dal punto...

Le parole della Psicologia

Efferenza

Il termine “efferenza” si riferisce alle fibre o vie nervose che conducono in una determinata direzione i potenziali di riposo e di azione provenien...

Raptus

Il raptus (dal latino raptus, "rapimento") è un impulso improvviso e di forte intensità, che porta un soggetto ad episodi di parossismo, in genere violenti, i q...

La sindrome di Alice nel Paese…

Disturbo neurologico  che colpisce la percezione visiva, associato a  emicrania, crisi epilettiche o sostanze stupefacenti. La sindrome di Alice nel ...

News Letters