Pubblicità

Ancora troppe barriere anche a scuola

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 255 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Bagni per alunni disabili adibiti a ripostiglio, aule sovraffollate, troppe barriere architettoniche. Ancora ostacoli anche a scuola per gli studenti con disabilità, secondo il nono Rapporto “Sicurezza, qualità e comfort degli edifici scolastici”, presentato da Cittadinanzattiva nei giorni scorsi a Roma. L'indagine, che ha preso in esame 88 scuole di 12 regioni, rileva che solo l’11% degli edifici dispone di un’apposita entrata priva di ostacoli.

 

 

«Entrare e circolare a scuola per una persona con disabilità non è impresa facile nel 13% degli edifici esaminati dal rapporto – sottolinea Adriana Bizzarri, responsabile del settore Scuola di Cittadinanzattiva - Le barriere architettoniche sono presenti ovunque, anche nei cortili, e questa è una situazione critica anche in caso di emergenza». Oltre ai cortili, tra i luoghi meno accessibili ci sono le palestre e l’ingresso dell’edificio, seguiti a parità di ostacolo da laboratori scientifici, mense, segreterie, aule e bagni. Chiudono la classifica le aule dei computer, la sala professori e la biblioteca. Secondo i responsabili del Servizio prevenzione e protezione delle scuole monitorate, la larghezza dei passaggi di almeno 120 centimetri è regolare ovunque nell’ 83% degli edifici, ma non lo è in alcune parti dell’edificio o dappertutto nel 17% dei casi. Le scuole situate a piano terra sono l’8%; negli edifici che dispongono di ascensore (il 61%), nel 7% dei casi non funziona.

 

 

Tratto da: "corriere.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

universe community
0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Senso di colpa di per aver det…

Delia, 36     Mio figlio di tre anni e mezzo, sta avendo difficoltà ad ambientarsi alla scuola materna. ...

Come non riesco a vivere (1541…

Giulietta, 21     Salve.. Mi chiamo Giulia, ho 21 anni e penso di avere dei seri problemi con l'ansia e le relazioni. ...

Compagno con attacchi di rabbi…

Chiara, 41     Sono Chiara ho 41 anni e sono incinta del mio primo figlio al quinto mese, ho sposato il mio compagno un mese fa, stiamo insieme d...

Area Professionale

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Le parole della Psicologia

Emetofobia

Dal greco emein che significa "un atto o un'istanza di vomito" e fobia, ovvero "un esagerato solito inspiegabile e illogico timore di un particolare oggetto,&nb...

Ninfomania

Il termine ninfomane viene da ninfa (divinità femminile della mitologia e/o nome dato alle piccole labbra della vulva) e mania (che in latino significa follia)...

Affetto

L'affetto (dal latino adfectus, da adficere, cioè ad e facere, che significa "fare qualcosa per") è un sentimento di particolare intensità, che lega una persona...

News Letters

0
condivisioni